scuolazoo.com

Notizie incredibili

 

Sindrome della 'Bella Addormentata', 17enne dorme per 64 giorni

WASHINGTON - Dormire giorni interi senza mai svegliarsi, spesso rappresenta un sogno per alcune persone che conducono una vita frenetica, ma in realtà si tratta di un incubo. Nicole Delien, 17enne di North Fayette (Pittsburgh), soffre di una rara patologia del sonno chiamata Sleeping Beauty o Kleine-Levin Syndrome, che la costringe a lunghi periodi di sonno.


L'ultima volta la giovane adolescente ha avuto un sonno della durata di 64 giorni, quando Nicole viene colpita da questi momenti di profondo sonno dorme per 18/19 ore al giorno e quando si alza per mangiare o andare in bagno è in uno stato di sonnambulismo e dunque non ricorda nulla. -Clicca qui- e scopri cosa ha fatto quest'altra sonnambula...


La sindrome è profonsamente limitante per lo svolgimento della sua vita quotidiana: «ha saltato la feste di natale, di capodanno e persino il viaggio di famiglia che abbiamo fatto a Disney World», ha confessato la madre in una trasmissione televisiva.
«Mi accorgo che sta per succedere perché mi vengono dei terribili mal di testa, mi sento strana e piango molto», ha dichiarato Nicole che ora assume regolarmente dei farmaci che la aiutano a limitare gli episodi di sonnolenza, ma vive comunque nell'incubo che possa accadere di nuovo.

* Fonte Leggo

Questa sindrome fa parte dei 10 disturbi del sonno più curiosi

-Clicca qui- e scopri gli altri 9

Sindrome della 'Bella Addormentata', 17enne dorme per 64 giorni

Sindrome della 'Bella Addormentata', 17enne dorme per 64 giorni

Sindrome della 'Bella Addormentata', 17enne dorme per 64 giorni

Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link: Installa Flash.

Sindrome della 'Bella Addormentata', 17enne dorme per 64 giorni

 

Compra un paio di occhiali da sole da 2 euro: Laura, 17 anni, rimane sfigurata

LONDRA - Una studentessa britannica di 17 anni, Laura Musson, ha avuto una violenta reazione allergica ad un paio di occhiali da sole, che aveva comprato per 2 euro su una bancarella in Spagna. Il suo viso ha iniziato a gonfiarsi come un pallone, soprattutto nelle zone di occhi e naso, tanto che persino i genitori della 17enne hanno avuto problemi a riconoscerla. Curata inizialmente in Spagna, dove si trovava in villeggiatura, la ragazza è tornata nel Regno Unito dove i medici hanno scoperto che la reazione è stata data dalla plastica nociva degli occhiali. Laura ha raccontato la sua disavventura al Daily Mail: «È stato bruttissimo. Era la prima volta che facevo un viaggio lontano da casa e tutto è stato rovinato da un paio di occhiali da due euro». La reazione è stata quasi istantanea, ma la giovane non capiva quello che stava accadendo: «Mi stavo gonfiando e diventavo rossa. Pensavo fosse il troppo sole, ma avevo appena spalmato una crema protezione 30, quindi non era possibile». Con le dovute cure il viso di Laura è tornato alla normalità, anche se le autorità sanitaria hanno chiesto di fare attenzione all'acquisto di occhiali a basso costo, viste le reazioni che possono provocare.

* Fonte Leggo

 

In fin di vita a 17 anni, il suo addio commuove il web: il video

In fin di vita a 17 anni, il suo addio commuove il web: il videoaddio Straziante storia quella che vede come protagonista Shaun Wilson-Miller, un ragazzo australiano di soli 17 anni, malato terminale, che è diventato famosissimo in rete dopo aver accidentalmente inviato un commovente messaggio d’addio e di ispirazione per il mondo su YouTube. Shaun, al quale è stato detto dai medici che non gli resta molto da vivere dopo che il suo corpo ha rigettato un secondo trapianto cardiaco, stava solo cercando di inviare il suo ultimo saluto ai suoi amici su Facebook ma a causa di un inconveniente ha dovuto mettere il video su YouTube, accorgendosi, il giorno dopo, di aver avuto più di 100 mila visualizzazioni.

Il video, in cui il giovane non mostra segni di autocommiserazione, ha invece incoraggiato coloro che lo hanno guardato a cogliere l’attimo e sfruttare al massimo la propria vita. Il video, per il momento, è stato visualizzato da più di un milione e 300 mila persone. Nei tre minuti di tempo che Shaun si è voluto concedere nella clip, intitolata “My final goodbye” (Il mio saluto finale), cercando di trattenere le lacrime dice: “Non sarò qui a lungo come pensavo, ma voglio dire che è stato un giro fantastico e non ho rimpianti. Vivi la vita al massimo, perché non si sa mai cosa sta per accadere”.

Il video ha ispirato una tale ondata di emozione in Australia che Shaun ha trascorso le sue ultime settimane di vita realizzando quelli che erano i suoi grandi sogni: il giovane è infatti apparso nella fiction Neighbours, ha incontrato il suo giocatore di calcio preferito Jobe Watson , ha scritto le sue memorie e ha trovato anche l’amore.

La ragazza di Shaun è anch’ella malata di cuore. I due si sono messi insieme tre settimane fa, ma sono stati prima amici per 7 anni. “La cosa più difficile per me è lasciarla, sapendo che potrò arrivare a sposarla” ha raccontato il giovane al Sun Herald in Australia. “Non potremo avere dei figli insieme. Non potremo invecchiare insieme. Questo è ciò che mi rende triste“. Shaun ha poi aggiunto: “Voglio divertirmi. Voglio godermi la mia vita. Queste sono le carte che sono state distribuite. Devo solo rotolare con i pugni. Ho avuto due trapianti di cuore e mi è stato impiantato uno stent. Ho vissuto 10 anni in più di quanto avrei dovuto, grazie a questo”.

Suo padre Cameron ammette che le circostanze che circondano la vicenda di Shaun, lo rendono pieno di orgoglio per il coraggio di suo figlio,  ma ovviamente l’uomo è devastato al pensiero che presto dovrà seppellirlo. Cameron ha detto al Sun Herald: “Prego solo che sia veloce e che non soffra. Nessun genitore dovrebbe seppellire il loro bambino. Ma lui ama la vita e non vuole che piangiamo per lui. Sono arrabbiato con il mondo, mi chiedo perché questa bella persona debba essere portata via da me, dalla sua famiglia e dal mondo. Ma lui non vuole che io pianga. Ha bisogno di sapere che sto bene”. Non c’è molto da dire, se non quanto la vita, troppe volte, sia ingiusta.

* Fonte attualissimo

Di seguito l’addio di Shaun, un giovane angelo che presto volerà libero nel cielo:

Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link: Installa Flash.

In fin di vita a 17 anni, il suo addio commuove il web: il videoanni

Vedi anche:

In fin di vita a 17 anni, il suo addio commuove il web: il videocommuove