scuolazoo.com

Notizie incredibili

 

Padre lascia il figlio nelle mani del vicino-killer: bimbo accoltellato -Foto-

Toby Blythe ha 4 anni e i suoi genitori si sono da poco separati. Suo padre David è andato a vivere in una villetta a Mansfield, nel Nottingamshire, dove ha fatto amicizia con il vicino di casa: “Sembrava un tipo a posto”. Nemmeno due mesi di conoscenza fra i due sono bastati a David ad affidare il piccolo alle cure del vicino, anche se per pochissimo tempo.

 

ATTIMI DI PAURA - Solo quei pochi minuti necessari ad andare al vicino supermercato per comprare qualcosa da mangiare: “Ravioli, spaghetti, pane”, dice il Daily Mail. Il vicino aveva conosciuto Toby, che da una settimana si trovava con il padre, e gli aveva chiesto se voleva rimanere a giocare con i suoi gattini. David si è fidato ed è uscito: quando è tornato, la via era piena di polizia. “Qualcuno deve essere in pericolo”, ha pensato David: non immaginava che suo figlio fosse stato portato all’ospedale di corsa dopo essere stato accoltellato per ben quattro volte.

COME FINIRA’ - “I medici mi dicono che mio figlio starà bene”, dice David: “Ha un sacco di punti sulla testa e fino alla spalla. Ha ferite sui fianchi e gli hanno fatto un esame alla testa. Non avevo idea che l’avessero attaccato, la polizia non mi ha detto nulla. Ho vissuto qui solo per sette settimane. Non pensavo che potesse accadere qualcosa del genere, vivo in un incubo. Non voglio che le persone pensino che non sono un buon papà. Amo mio figlio così tanto”. La moglie ha raggiunto velocemente il bimbo al Queens Medical Center, dove i medici affermano che Toby è in condizioni “critiche ma stabili”. “Puoi portarmi a casa?”, continua a dire Toby al padre: “Deve essere orribile per lui”, dice David.

* Fonte Giornalettismo

Padre lascia il figlio nelle mani del vicino-killer: bimbo accoltellato -Foto-

Padre lascia il figlio nelle mani del vicino-killer: bimbo accoltellato -Foto-Padre lascia il figlio nelle mani del vicino-killer: bimbo accoltellato -Foto-

Padre lascia il figlio nelle mani del vicino-killer: bimbo accoltellato -Foto-

Padre lascia il figlio nelle mani del vicino-killer: bimbo accoltellato -Foto-

Vedi anche:

Killer si innamora della vittima e mette in scena l'omicidio col ketchup
 

Accoltellato nell'occhio: "Vivo per miracolo"

E' stato accoltellato in faccia mentre tentava di scappare in moto, durante una rapina: il rapinatore gli ha infilato un coltello di 20 cm nell'occhio sinistro, lasciandolo poi urlante e sanguinante per terra.

E' accaduto a Jader Torres Mota, un 24enne colombiano, che è miracolosamente sopravvissuto nonostante i paramedici lo abbiano portato in giro per tutti gli ospedali della zona, in cerca di un chirurgo in grado di togliergli il coltello dall'occhio. Le foto dei raggi X del suo cranio, con il coltello conficcato nell'occhio, stanno facendo il giro del mondo, mentre i medici hanno rivelato un particolare a dir poco macabro: se il coltello fosse affondato di un altro centimetro, avrebbe toccato il cervello e Jader sarebbe morto.

"Mi ha colpito in faccia mentre ero in moto, ho pensato 'Oddio, cosa diavolo ho nell'occhio?' - ha detto ai media locali - ho perso la vista dall'occhio sinistro, ma sono fortunato ad essere ancora vivo". Il rapinatore, Mauricio Martinez, è stato arrestato e rischia fino a 15 anni per tentato omicidio.

* Fonte Leggo

Accoltellato nell'occhio: "Vivo per miracolo"

Jader Torres Mota

Jader Torres Mota

Jader Torres Mota

Jader Torres Mota
 

Russava troppo, in Cina studente uccide compagno di stanza

Russava troppo, in Cina studente uccide compagno di stanzaPechino - Russare, si sa, può far male alla salute. Ma a Zhao Yan, uno studente universitario cinese di 22 anni, il fastidioso 'vizio' notturno è costato la vita. Il suo compagno di stanza, Guo Liwei, 23 anni, ha confessato di avere ucciso il rumoroso collega. Lo ha accoltellato nel sonno, esasperato da troppe notti passate in bianco per colpa dell'ex amico.

Il caso dei due giovani, iscritti alla Jilin Agricultural University nel Nord-Est della Cina, è riportato da China News Service. "Non potevo sopportare oltre il suo russare", ha spiegato in tribunale Guo Liwei, studente di tecnologie dell'informazione, ora in attesa della sentenza.

I rapporti fra i due si erano rovinati dopo che Guo Liwei aveva diffuso sul network dell'università un video-prova, in cui Zhao Yan si produceva in una delle sue fragorose 'performance'. Colto in fragrante, il russatore si era arrabbiato e aveva chiesto spiegazioni al compagno. E' stato allora che Guo Liwei ha maturato la sua decisione, drastica ma risolutiva: ha comprato un coltello e ha colpito a morte il collega mentre dormiva. Quindi ha preso il cellulare e ha chiamato la polizia.

* Fonte Yahoo! Notizie