scuolazoo.com

Notizie incredibili

 

Furti in casa con un forellino: la nuova tecnica che si diffonde tra i ladri. ''Allarme dopo le 17''

Una nuova tecnica di furti, che si sta diffondendo rapidamente in tutta Italia. I ladri fanno un semplice forellino nello stipite delle porte: una volta realizzato il buco, ai malviventi basta un utensile come un cacciavite per far scattare la serratura. A lanciare l'allarme è stato il Sole 24 Ore che ha pubblicato alcun dati che mettono in evidenza l'aumento di furti nelle abitazioni su tutto il territorio nazionale. 

"Pare agiscano appena si fa sera, dopo le 17, in più persone, con uno che fa da palo e gli altri che agiscono - scrivono sull'Eco di Bergamo - Salgono su balconi e terrazze, controllano i movimenti dei residenti e poi agiscono. In alcuni casi i tentativi sono andati a vuoto, in altri riescono a entrare ma poi non portano via nulla, in altri invece se ne vanno col bottino, in genere gioielli e oro. Le prime segnalazioni, con tentati furti e furti avvenuti, circa due settimane fa a Berbenno, Laxolo e Brembilla. Un episodio è stato segnalato anche a Gerosa, frazione di Val Brembilla. Negli ultimi giorni è allarme anche a Ubiale Clanezzo. Blitz dei ladri pure a Zogno. Sempre la scorsa settimana i ladri hanno agito a Piazza Brembana.Almeno altri due tentativi a Branzi".

leggo.it

Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link: Installa Flash.

 

''Il 10 novembre ci sarà una catastrofe'', l'allerta dal web terrorizza gli utenti

USA - Catastrofe imminente per il prossimo 10 novembre 2014. Tra pochi giorni un evento straordinario potrebbe cambiare la vita di tutti.
La notizia arriva dagli Stati Uniti ed è stata ripresa già da qualche sito italiano.
Non ci sono notizie precise, non si parla di alluvioni, terremoti o vulcani, si segnala solo una data, tra l'altro imminente.
Sono davvero molte le ipotesi che stanno circolando ma da nessuna parte si riesce a trovare un indizio, salvo i molteplici eventi naturali che stanno colpendo il nostro pianeta.  Previsioni simili se ne sono sentite tante, soprattutto negli ultimi anni, e questa potrebbe essere l'ennesima bufala del web fatta per attirare l'attenzione o per creare allarmismo.
Quel che è certo è che questo ripo di previsioni non hanno mai avuto alcun riscontro nella vita reale. La curiosità, mediatica ovviamente, resta: Chi è cosa avrà inventato questa volta?

Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link: Installa Flash.

 

Sms: ''Vado a suicidarmi''. Ma era la scusa per una scappatella. Trovato in hotel con una donna

CASERTA - Falso messaggio con intenzioni di suicidio ai familiari. Commerciante denunciato per procurato allarme. Quel messaggio inviato al fratello ha fatto pensare tutti al peggio. E come biasimare i parenti e i soccorritori impegnati nella sua ricerca, considerando che terminava con un laconico: «voglio farla finita». Subito dopo il drammatico messaggio, il fratello avvisa la sua moglie. Quest’ultima, in preda al panico, chiama la polizia. Tutti si mettono sulle sue tracce; purtroppo, con poche speranze di trovarlo in vita. Sono ore di forte tensione. Il commerciante quarantenne originario di Napoli, come tutti i suoi colleghi, patisce la difficile congiuntura economica.

Nella sua ricerca, oltre agli agenti del commissariato di Castel Volturno, guidati dal vice-questore Carmela D’Amore, ci sono anche quelli di Giugliano. A questo punto viene presa la decisione di verificare il segnale dell’allarme gps di cui è dotato la sua vettura. Il satellitare è individuato nel territorio di Ischitella, quartiere a sud di Castel Volturno. L’angoscia sale. Si tratta di una zona piuttosto isolata, con lunghe distese di pineta e spiaggia. Ma il segnale porta i soccorritori in un luogo inatteso: in un Motel, l'Hotel Cupido. Il quarantenne si trova in questa struttura, ed è in perfetta forma di salute. E a quanto pare, non ha alcuna intenzione di farla finita con la vita, anche perché si trova in compagnia di una donna. Scontata la tensione, l’uomo è denunciato per procurato allarme.

Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link: Installa Flash.