scuolazoo.com

Notizie incredibili

 

Nadia, partorisce nel bagno di casa: ''Non sapevo di essere incinta''

LONDRA - Non sapeva di essere incinta ed ha partorito nel cuore della notte sul pavimento del bagno di casa mentre il fidanzato dormiva. Nadia Watson è diventata mamma a 22 anni anche se non sapeva nemmeno di aspettare un bambino.
La ragazza sava dormendo quando durante la notte ha sentito delle fitte al ventre, credendo si trattasse di mestruazioni è andata in bagno ma li è caduta in terra ed entrata in travaglio. 

Dopo poche ore è nata Poppy. La donna ha dovuto fare tutto sola, visto che il fidanzato non è stato svegliato nemmeno dalle sue grida. La ragazza presa dal panico ha raggiunto il fidanzato in stanza e gli ha mostrato la bambina appena nata, ma lui inizialmente non si è reso conto e si è addormentato di nuoo. Era terrorizzata: non sapeva di aspettare un bimbo, non aveva preso i necessari provvedimenti in gravidanza e il piccolo non piangeva.

Fortunatamente i soccorsi sono arrivati repentinamente e hanno portato mamma e figlia in ospedale, dove i medici hanno detto che stavano benissimo entrambe.  «Non avevo idea di essere incinta», ha detto Nadia al Daily Mail, «Non avevo alcun sintomo, nessuna nausea, non ho preso peso e ho avuto sempre e regolarmente le mestruazioni». Ora Poppy è una bambina felice, sana e tranquilla e mamma e papà sono felici di averla con loro, anche se è arrivata in modo così improvviso. 
 

Il papà ha 69 anni e la mamma 59, Tribunale gli toglie la figlia: ''Troppo vecchi''

TORINO - «I genitori sono troppi vecchi, la bimba va data in adozione». Fu questa la decisione presa da tribunale di Torino quando nel 2010 fu tolta a soli 15 giorni di vita la figlia a Luigi De Ambrosis, 69 anni, e Gabriella Carsano, 59 anni.
Ora la loro piccola ha 3 anni e i due chiedono di riaverla per poterla crescere.
I coniugi hanno dovuto affrontare molti sacrifici e dolori prima della gravidanza fino a quando, grazie alla fecondazione assistita, la signora Mirabello ha scoperto di aspettare un bambino.  L'uomo fu denunciato per aver lasciato la piccola in auto pochi minuti durante i quali è andato a scaldarle il latte in casa. Il tribunale sentenziò che i due non erano in grado di provvedere a una bambina e questa fu data in adozione.
Ora la speranza per i coniugi è la Cassazione nella seduta prevista per oggi.

Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link: Installa Flash.

Guarda anche:


 

Sposa ad 8 anni muore dopo la prima notte di nozze per lesioni interne

SAN' A' (YEMEN) - Una notizia terribile arriva dallo Yemen. Rawan è la bambina yemenita di 8 anni morta per le lesioni riportate durante la prima notte di nozze. I genitori l'avevano data in moglie a un uomo di 40 anni. A quanto scrive la stampa inglese che per prima ha riferito la vicenda, la piccola viveva nella zona tribale di Hardh, vicino al confine con l'Arabia Saudita, nel nord-ovest dello Yemen.
Un gruppo di attivisti locali si è già mosso perché la famiglia della bambina e il marito vengano arrestati, sebbene la pratica delle spose bambine sia molto diffusa nello Yemen.

Secondo un rapporto del ministero degli Affari sociali, oltre un quarto delle donne yemenite si sposa prima dei 15 anni. Tale età era stata imposta come minima per contrarre matrimonio fino agli anni Novanta quando tale limite venne abrogato per consentire ai genitori di decidere quando far sposare le figlie.

gazzettino.it

 Nada, 11 anni: «No al matrimonio combinato»

Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link: Installa Flash.

Guarda anche: