scuolazoo.com

Notizie incredibili

 

Piacere, mi chiamo Manchester United: tifoso cambia nome in onore dei Red Devils

BULGARIA - Una promessa è una promessa e, in questo caso, non ha i contorni “fiction” di una pellicola hollywoodiana. Zdravkov Levidzhov, cinquantunenne tifoso bulgaro del Manchester United, ha cambiato i propri dati anagrafici dopo l’incredibile rimonta dei Red Devils nella finale Champions del 1999, vinta nei minuti di recupero contro il Bayern Monaco. Durante le fasi finali della partita, infatti, l’uomo aveva promesso agli amici presenti che, in caso di rimonta, avrebbe cambiato nome e cognome: da Zdravkov Levidzhov a Manchester United. Complice l’incredibile epilogo (gol di Sheringam al 91esimo e di Solskjaer al 93esimo, dopo il vantaggio bavarese di Basler), il tifoso bulgaro ha avviato le pratiche per il cambio promesso. L’attesa è stata lunga (più di dieci anni) ma, alla fine, la richiesta è stata accolta e da oggi, sui propri documenti, verrà stampato il suo nuovo nome in onore della gloriosa società inglese e in ricordo di una serata unica ed indimenticabile.

Il gatto Beckham ed il tatuaggio sulla fronte - Che fosse disposto a tutto pur di ottenere il cambio di nome e dimostrare l’attaccamento alla maglia dei Red Devils, lo si era capito sin dall’inizio. Manchester Zdravkov Levidzhov United, per gli amici “Mr. Manchester”, ha pensato bene di dare al proprio gatto il nome di David Beckham e di farsi incidere, sulla fronte, il logo dell’undici dell’Old Trafford: “Vuoi sapere come mi chiamo? Basta guardarmi in fronte – ha spiegato ai media inglesi - Il tatuaggio è la mia carta d’identità e la gente mi guarda con ammirazione“. Una storia bizzarra, partorita forse sotto gli effetti di qualche birra di troppo, che ha fatto il giro del mondo e che è stata ripresa anche da Stefan Valdobrev, giovane regista indipendente autore del documentario “My mate Manchester United”. Una pazzia degna del miglior personaggio raccontato da Nick Hornby: tifoso dell’Arsenal, ancor prima di essere un grande scrittore di fama mondiale. Nel suo “Febbre a 90″, Hornby raccontava (in maniera autobiografica) le giornate tipo di un super tifoso dei “Gunners” ed il rapporto complicato con la sua compagna: lontana anni luce dagli stereotipi del mondo del calcio. Oggi, a distanza di più di ventanni dall’uscita del bestsellers (che ogni tifoso dovrebbe leggere), la follia di Mr. Manchester United potrebbe essere l’incipit perfetto per il “sequel” di quel fortunato romanzo.

calcio.fanpage.it


 

Le straordinarie opere d'arte del barbiere Rob

Si chiama Rob e viene da San Antonio. In occasione dei Mondiali ha realizzato una serie di ritratti di campioni del calcio, ma le sue creazioni sono molteplici e ve ne abbiamo raccolte alcune in questa gallery:

 

Mondiali‬: scommette sul morso di Luis Suarez, maxi vincita per lui

NORVEGIA - Il morso di Luis Suarez a Giorgio Chiellini durante Italia-Uruguay frutta a un giovane norvegese una vincita di 5.600 corone, circa 680 euro. Il 23enne Thomas Syversen aveva infatti piazzato una giocata da circa 4 euro sul morso dell'attaccante dell'Uruguay a un azzurro durante il match giocato ieri a Natal. "E' la scommessa più pazza che abbia mai fatto", ha spiegato Syversen al quotidiano Aftenposten. Il ragazzo, che si guadagna da vivere giocando a poker, ha raccontato di non aver visto l'episodio in diretta ma solo i replay. "E' stato molto speciale e un successo per me", ha esultato Syversen. "Suarez è un grande calciatore, ma io sono un fan del Blackpool", ha rivelato il giovane parlando dell'attaccante del Liverpool, che già in passato si era macchiato di episodi simili. "Non ho una maglia di Suarez ma forse ne comprerò una per la mia ragazza, le piace indossare le mie maglie da calcio e sabato è il suo compleanno".

Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link: Installa Flash.