scuolazoo.com

Notizie incredibili

 

Fanno violentare la figlia 18enne da 1800 uomini: ''Devi farlo per Satana''

NEW YORK Annabelle Forest racconta la sua terribile esperienza in un libro dal titolo “The devil on the doorstep”: obbligata dalla madre e dal capo della setta a prostituirsi.

La sua iniziazione avvenne a soli 7 anni ed è continuata nel corso del tempo. A 11 anni è stata violentata e costretta a prostituirsi per la setta.

Colin Batley, capo della setta e la madre Jacqueline Marlengo, sono stati condannati a 12 anni di carcere per violenza su minore.

Annabelle Forest ha deciso di raccontare la sua esperienza. Il giorno del suo 18esimo compleanno è stata costretta ad avere rapporti sessuali con 1800 uomini. A 17 anni Annabelle rimase incinta del suo padrino, non ebbe mai modo di vedere suo figlio, perché dopo il parto le fu tolto.

“Colin era un manipolatore. Di giorno ero una normale studentessa e di notte una prostituta che raccoglieva soldi per una setta satanica”.

Sono dure le parole anche nei confronti della madre: “Non capisco come possa essersi prestata a questo tipo di cose. Io ero sua figlia, che mi concedesse in questo modo era innaturale. Non ho più intenzione di vederla, non la perdonerò mai”.

 

E' o non è il ciclista più fortunato del mondo? -Video-

RUSSIA - Gira tranquillamente in sella alla sua bici, apprestandosi ad attraversare la strada sulle strisce pedonali, quando un camion a tutta velocità non si ferma all'incrocio e dà luogo ad un incidente spaventoso. Miracolosamente tutti i coinvolti sono rimasti illesi, mentre non si può dire lo stesso del camion e dell'utilitaria.

Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link: Installa Flash.

 

Napoli, il regalo di mamma e papà: cartellone 6x3 in strada per la prima comunione

NAPOLI - Per le strade della città di Napoli sono apparsi manifesti giganteschi per "festeggiare" la prima comunione di due bambini.

L'iniziativa, segnalata da Italia Notizia che invia anche la foto, sta suscitando ilarità e indignazione.

Il comunicato di Italia Notizie 

Sta suscitando ilarità e indignazione la decisione di due genitori napoletani di realizzare e affiggere per strada dei 6x3 in occasione della prima comunione dei figli. Nei manifesti fotografati da Rosario Gallone dei ragazzi in costume da bagno e in posa vengono fatti gli auguri del papà e della mamma. 

"Qualcuno - spiegano Francesco Emilio Borrelli e Gianni Simioli della radiazza che hanno raccolto le foto e la protesta della rete - ha anche insinuato che i tabelloni usati sono abusivi e illegali. Resta però molto critico il popolo di fb sulla scelta di "festeggiare" un sacramento così importante in questo modo così esibizionista e apparentemente poco religioso. Infatti nel manifesto sostanzialmente ci sono solo le foto dei due ragazzini in posa in ambienti sicuramente non ecclesiastici e con nessun riferimento alla religione".

leggo.it