scuolazoo.com

Notizie incredibili

 

Il marito fa l'escort e la moglie lo aiuta a trovare le clienti

LONDRA - Lui di mestiere è un 'accompagnatore' di donne e la moglie, invece andare su tutte le furie, lo aiuta a lavorare. La maggior parte delle mogli non riuscirebbe a vivere con un marito che esce ed intrattiene ogni giorno altre donne, eppure Louise vede diversamente il lavoro del marito Jonathan Lea. Come scrive il Daily Mirror, Jonathan è un ex operaio di 26 anni e non assomiglia di certo a Brad Pitt, ma il suo lavoro va a gonfie vele, tanto che la sua tariffa è di 100 sterline all'ora, con un supplemento di altre 200 per il sesso. Una parte del suo successo va anche alla moglie Louise, che lo aiuta a trovare clienti: «Io rispondo alle mail delle clienti, prendo gli appuntamenti e preparo gli abiti che mio marito deve usare negli incontri».

L'INIZIO DEI PROBLEMI Ma Louise non è sempre stata d'accordo con il lavoro di escort del marito: «La prima volta che me lo ha detto volevo lasciarlo. Ma poi ci rinunciò per il mio amore, ma le cose cambiarono dopo qualche anno». Infatti Jonathan e Louis, dopo aver avuto la prima figlia Zoe nel 2008, cominciarono ad avere problemi economici. Quando un anno dopo naque anche il secondo figlio Matthew, la situazione era critica, così Louise acconsentì al desiderio di Jonathan, che si iscrisse ad un sito specializzato: «Postai io stessa le fotografie sexy - racconta Louise - e scrissi una descrizione molto accattivante di mio marito». Da lì iniziarono le telefonate e gli appuntamenti, con Jonathan che piano piano stava riuscendo a pagare i suoi debiti e a mantenere moglie e figli. «Il fatto che lui faccia sesso con altre donne non mi disturba più - conclude Louise - All'inizio desideravo che non andasse, poi ho capito che lo faceva per noi. In fondo so benissimo che con loro è solo sesso, mentre con me fa l'amore».

* Fonte Leggo

Il marito fa l'escort e la moglio lo aiuta a trovare le clienti

Il marito fa l'escort e la moglio lo aiuta a trovare le clienti

Il marito fa l'escort e la moglie lo aiuta a trovare le clienti

Vedi anche:

Il marito fa l'escort e la moglie lo aiuta a trovare le clienti
 

Cuoco uccide il suocero e lo serve in tavola

L’inglese The Guardian riferisce di uno chef moscovita che avrebbe ucciso il suocero 82enne, macinandone poi le carni per preparare i chebureki – piccole pizzette ripiene e fritte, molto apprezzate in Russia – da servire ai clienti del suo ristorante. Secondo la notizia – data, curiosamente, all’interno di un servizio su tutt’altro tema – lo smercio dei pasticcini è proseguito per tre giorni prima che la polizia sia intervenuta, arrestando il cuoco e consegnandolo a un istituto psichiatrico. Il nome del ristorante, a quanto pare molto frequentato, non è stato reso pubblico.

* Fonte essentialnews

Cuoco uccide il suocero e lo serve in tavola

 

Ristorante arabo multa i clienti spreconi

Una nuova iniziativa, sicuramente intelligente ma che sicuramente farà parlare.

Il proprietario di un ristorante situato in Arabia Saudita ha deciso che d’ora in poi i clienti facoltosi che ordineranno più cibo di quanto possano mangiarne e che dunque lasceranno il piatto pieno, verranno multati dal ristorante con una penale.

Fahad Al Anezi, proprietario del Marmar Restourant a Dammam, ha dichiarato di aver preso questa decisione per combattere un fenomeno crescente di spreco del cibo.

“I clienti facoltosi, spesso vengono al ristorante e ordinano appositamente più cibo di quanto riescano a mangiare, per palesare il proprio status e per aumentare se possibile il proprio prestigio sociale. Purtroppo però il cibo avanzato dobbiamo buttarlo.”

L’uomo dichiara che il suo intento è quello di rendere i clienti un po’ meno stravaganti, soprattutto con il cibo e con gli sprechi.

Così è stata introdotta la tassa per tutti coloro che lasceranno il cibo nel piatto, più cibo lasceranno, più dovranno pagare.

Il fenomeno a quanto pare si sta diffondendo anche da noi, quest’estate sono stato in prima persona testimone di un caso simile, un uomo con moglie e figlioletto con al tavolo una paella per almeno 10 persone. Ovviamente 3/4 sono avanzati.

* Fonte absurdityisnothing

Ristorante arabo multa i clienti spreconi