scuolazoo.com

Notizie incredibili

 

80enne shock, incinta di un feto da 40 anni: "Credevano fosse gastroenterite''

COLOMBIA - Un feto in pancia per 40 anni senza mai accorgersi di averlo. La storia curiosa arriva dalla Colombia dove una donna di 82 anni è stata visitata dopo che lamentava da tempo dolori addominali.
I medici erano convinti si trattasse di gastroeneterite ma con l'ecografia la sorpresa: era un feto.

I dolori e la diarrea sono stati presto spiegati, quello che aveva la donna era una lithopedion, un fenomeno raro che si verifica quando un bambino muore durante una gravidanza ma è troppo grande la sacca per essere riassorbita, allo stesso tempo non viene espulso e si calcifica diventando una massa dura.  La donna è stata poi operata risolvendo ogni suo malessere.

leggo.it

 

10 foto di maestosi e bellissimi luoghi abbandonati

Del Tunnel dell’amore dovreste averne almeno sentito parlare, mentre gli abitanti di Bolzano e di Sorrento conosceranno bene i posti che abbiamo incluso nella classifica odierna. Tutti gli altri, sono con ogni probabilità degli inediti per ognuno di voi, dunque gustateveli e, se siete coraggiosi, fateci un salto!
Quale di questi vi ha particolarmente colpito? Come si dice in questi casi, “Only The Brave”: solo i più coraggiosi di voi avranno il coraggio di andare oggi stesso a prenotare un biglietto aereo per recarsi in uno di questi posti misteriosi! Il fatto che siano abbandonati lascia senz’altro un alone inquietante e tetro sui loro nomi, ma non abbiate paura: la maggior parte di essi ha migliaia di visitatori al giorno! Andarci di notte, piuttosto, potrebbe essere una scelta azzardata!

 

Apre la bara della figlioletta morta e scopre che è viva

COLOMBIA - Il padre apre la bara della figlia nata prematura e data per morta, e scopre che è ancora viva. Era andato all’obitorio per recuperare il corpo della bimba appena nata e subito persa. Nella gelida cella il genitore ha aperto il contenitore in cui era stato messo il corpicino. L’uomo non ha potuto credere ai suoi occhi quanto ha visto la piccola dare inconfondibili segni di vita. La bimba nata prematuramente e data per morta 35 minuti dopo la nascita, è stata recuperata viva all’obitorio 10 ore dopo la nascita. L’avvenimento straordinario è accaduto in Colombia. La nuova nata, viste le straordinarie circostanze della sua nascita è stata chiamata “Milagros”, miracolo.

La bambina era nata prematura a Quibdo, nello stato colombiano del Choco, sul Pacifico. Jenny Hurtado, questo il nome della madre, era incinta di sole 27 settimane quando era stata portata con la massima urgenza al St. Francis hospital. I medici del reparto maternità, non avevano avuto segni di vita dalla piccola e ne avevano certificato il decesso 35 minuti dopo il parto.

Una volta trasportata all’obitorio, era stata collocata in un contenitore, in attesa che un genitore venisse a prenderla. Ma quando il personale gli ha portato la piccola, il padre ha avuto la più bella delle sorprese: sua figlia era viva. Si muoveva e stava piangendo. La nuova nata è stata allora trasportata d’urgenza con un aereo presso la clinica di Bogotà Santa Teresita del Nino Jesus. In questo momento è sotto attenta osservazione. Vigila su di lei la zia Reyes Hines. Mentre la madre è rimasta a Quibdo, dove sta recuperando le forze dopo il parto, e i diversi choc che ne sono seguiti.

Secondo il dottor Javier Zagarra, uno dei ginecologi più noti del paese “In alcuni casi i battiti del cuore di un bimbo appena nato non sono percepiti, anche se il piccolo è vivo”. Quello accaduto in Colombia non è stato un caso unico. Purtroppo la letteratura medica conosce altri casi di decessi “accertati”, seguiti da una “resurrezione”. Poco più di un anno fa in Argentina si era verificato un caso simile. Una bimba nata dopo soli sei mesi di gravidanza era stata data per morta alla nascita. Suo padre era andato a recuperarla 12 ore dopo all’obitorio e aveva avuto la più bella delle sorprese. Anche in quel caso i genitori hanno scelto un nome adatto alla circostanza: Luz Milagros.