scuolazoo.com

Notizie incredibili

 

Si chiama ''Dio'': gli negano un prestito perché ''non è credibile''

NEW YORK - God Gazarov, 26enne americano di origine russa, non riesce a ottenere un prestito per comprare una macchina. Eppure ha una gioielleria a Brooklyn, New York City, e può dare buone garanzie. Il problema, per l’agenzia americana che garantisce il credito, è nel suo nome. God, ovvero “Dio” in inglese, non viene ritenuto credibile.

Secondo Equifax, l’agenzia che dovrebbe garantire i suoi trascorsi finanziari, con quel nome non è credibile e quindi il suo punteggio è pari a zero.

«E’ estremamente frustrante – ha dichiarato al New York Post – lavori sodo per avere un buon punteggio e poi succede questo».

Un’impiegato gli ha anche suggerito di cambiare nome: lui non ci pensa nemmeno e anzi, ha denunciato l’agenzia.


 

Sa che diventerà cieca, bambina compila una lista di desideri da realizzare prima di allora

Molly Bent è una bambina di soli sei anni con di fronte a se una verità molto ma molto più grande di lei. Molly sa che sta per diventare cieca. La bambina è affetta da una malattia chiamata retinite pigmentosa che potrebbe renderla cieca in qualunque momento. Lei è cosciente che tutto ciò potrebbe accadere da un momento all’altro così ha deciso di stilare una lista di cose da fare e vedere prima che di fronte a sè si celi quel buio che rimarrà per sempre.

Ha preso carta e penna e ha stilato un elenco di cose che vuole fare che è lungo come il suo braccio, ha raccontato la madre Eve in un’intervista al Daily Mail e anche se so che io e mio marito Chris non riusciremo a farle fare la metà di quelle cose, abbiamo deciso comunque di provarci

La piccolina consapevole che prima o poi diventerà cieca sta imparando a camminare col bastone e a leggere in braille:

Per noi genitori tutto questo è straziante perché Molly è così intelligente, curiosa e adora il mondo attorno a lei. Per il momento l’abbiamo portata allo zoo, alla casa delle farfalle di Lancaster e al museo di Manchester per vedere le mummie egizie e i dinosauri, ma stiamo raccogliendo i fondi necessari a regalarle quanti più ricordi possiamo. Non sappiamo esattamente quando diventerà cieca, anche se abbiamo purtroppo la sensazione che la sua condizione peggiori ad ogni visita dall’oculista

Ecco la lista dei suoi desideri: 

  • Andare a Disneyland
  • Andare allo zoo
  • Visitare Londra
  • Vedere il Palazzo della Regina
  • Visitare il Museo di Storia Naturale
  • Visitare Blackpool
  • Visitare la Scozia
  • Andare all’Aquarium
  • Fare un safari park
  • Andare a Legoland
  • Vedere la spiaggia
  • Visitare musei
  • Andare a teatro
  • Assistere ai concerti
  • Visitare l’Australia
  • Vedere una partita di calcio

Ed in rete è già partita una raccolta fondi per far si che Molly possa realizzare tutti i desideri della lista.

leggilo.net


 

''Depressa, non ho i soldi per rifarmi il seno'': raccoglie 5.500 euro online e realizza il suo sogno

NEWCASTLE (INGHILTERRA) - La protagonista di questa vicenda si chiama Gemini Smith, una ragazza 23enne impiegata in una società di pompe funebri. Gemini viveva con un sogno nel cassetto: aveva il seno troppo piccolo, secondo i suoi gusti, e voleva fare un intervento di chirurgia estetica per aumentarlo di qualche taglia. Purtroppo, però, la ragazza non aveva a disposizione molto denaro e allora è caduta in una delicatissima fase di depressione. 

Un giorno, però, arriva la svolta: viene a conoscenza del sito MyFreeImplants.com e decide di iscriversi. In pochissimo tempo, riesce a raccogliere la bellezza di 4.450 sterline, quasi 5.500 euro e riuscendo così ad aumentare il proprio seno:
"Ho sempre detto di voler incrementare le taglie del mio seno, ma avendo un lavoro che non mi permettesse di farlo in breve tempo, a causa dello stipendio molto basso, sono andata in depressione".

leggo.it