scuolazoo.com

Notizie incredibili

 

Spende 200 euro al primo appuntamento ma lei non vuole fare l'amore: lui la denuncia ai carabinieri

UDINE - Si muore dal ridere solo a leggere il titolo di questa notizia, che però è assolutamente reale.

Un giovane di 27 anni di Udine, Mario, ha portato fuori Graziella di 24. Le ha pagato il cinema, il ristorante, i drink del dopo cena, ma lei non se l’è sentita di fare l’amore con lui.

Mario allora non c’ha visto più ed ha esclamato: “E’ uno schifo, se Dio ti ha fatto la f**a è perchè la devi dare, sennò ti faceva un altro braccio!”.

Ma non pago di ciò è corso dai carabinieri per denunciare la ragazza, alla quale attribuisce un furto di 200 euro.

Impazzano i commenti in rete sulla vicenda, con molti di quelli maschili orientati sul fatto che oggi andare con una prostituta costi meno rispetto che andare con una donna che nella vita fa un altro mestiere, mentre tante ragazze si dicono disgustate dalla vicenda.

bloglive.it

Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link: Installa Flash.

Guarda anche:


 

Segretaria in perizoma, minigonna e camicetta aperta: il datore la obbligava

PADOVA – Obbligava la segretaria a indossare perizoma, minigonna e camicetta scollata. Per questo un imprenditore è stato denunciato a Padova.

L’accusa nei suoi confronti, scrive il Mattino di Padova è violenza privata aggravata dal fatto che sfruttava la sua posizione di datore di lavoro per obbligare la ragazza ad assumere atteggiamenti altrimenti contrari alla sua condotta.

La ragazza, 20 anni, ha raccontato che l’uomo le ha chiesto fin da subito di “vestirsi più elegante”. Cioè camicetta aperta sul decollete, minigonna. E possibilmente perizoma. Una sorta di segretaria sexy. Non solo, il datore di lavoro (56 anni e originario di Catania) l’ha anche accompagnata a comprare questi indumenti.

Dopo una settimana la ragazza è andata in Questura e ha raccontato tutto ai poliziotti.

blitzquotidiano.it

Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link: Installa Flash.

Guarda anche:


 

Sesso ad alta quota: coppia di passeggeri denunciata

USA - È una coppia quantomeno disinibita, quella composta da Jessica e Christopher, due americani sulla trentina. Durante un volo che collegava Medford, in Oregon, a Las Vegas, i due, senza nemmeno alzarsi dai loro rispettivi posti a sedere, si sono lasciati andare a una serie di effusioni che rischiano di costare loro 90 giorni di carcere.

Il rapporto fornito dal personale di bordo dell'aereo è chiaro. "Una donna è stata sorpresa da un altro passeggero mentre praticava sesso orale e stimolava manualmente gli organi genitali dell'uomo seduto accanto a lei". Una volta completato l'atto, "la donna si è pulita la bocca mentre l'uomo rimetteva il suo pene nei pantaloni". Il rapporto dettagliato è stato pubblicato dal sito The Smoking Gun, con tanto di foto della coppia.

In seguito i due si sono concessi una pausa-sandwich. E dopo essersi rifocillati, i focosi amanti hanno ricominciato con le loro effusioni. La donna si è rimessa a praticare sesso orale, mentre l'uomo la stimolava con la mano. Quando una hostess si è avvicinata per fare le sue annotazioni, l'uomo si è messo a baciare il seno della sua compagna.

Alla fine però la coppia ha ascoltato l'invito della hostess. Sarà forse un'attenuante nel corso del processo che li vedrà coinvolti. Al loro arrivo a Las Vegas, infatti, Jessica e Christopher sono stati fermati e interrogati dalla polizia. Sono accusati di atti osceni e indecenti e rischiano fino a 90 giorni di carcere.

Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link: Installa Flash.

Guarda anche: