scuolazoo.com

Notizie incredibili

 

'Mamma' mostro spegne le sigarette sulla figlia down di 6 anni e la brucia con l'accendino

USA - Solo la malvagità estrema può aver spinto una donna di 31 anni a spegnere le sigarette sul corpicino di una bimba down di sei anni, figlia del suo compagno, e poi a provocarle delle bruciature con l'accendino.
La matrigna della piccola, Irene Reynolds, per quelle terribili azioni, culminate con le ustioni di secondo e terzo grado alla bambina colpita da sindrome di Down, è stata condannata a cinque anni di carcere.

"Un abuso orrendo", ha detto il giudice distrettuale del Montana, negli Stati Uniti, che ha condannato la donna, aggiungendo che non poteva credere che la donna fosse stata in grado di compiere tali azioni alla figlioletta del suo compagno.  Solo il patteggiamento accordato a Irene Reynolds ha evitato la condannata a 10 anni di galera chiesta dall'accusa, il Dipartimento di Stato americano.  La 31enne ha anche ammesso durante il processo di aver tentato di coprire le azioni del suo compagno, il padre della piccola vittima, Blaine K. Startin Jr., di 44 anni. Startin verrà processato il 24 novembre.  La piccola ora piange e urla, e tutte le notti ha incubi. 

 

Invita lo stupratore di sua figlia a cena: poi lo lega ad una sedia e gli brucia i genitali

INDIA - Una vendetta atroce, frutto del risentimento. Un padre, nella zona di Khajuri Khas, a est di Nuova Delhi (India) ha invitato a casa sua lo stupratore di sua figlia per una cena. Con la scusa dell'invito, l'uomo ha legato l'ospite e gli ha staccato i genitali con un paio di pinze infuocate.

La figlia 14enne dell'uomo era stata stuprata alcuni mesi fa: il padre furioso è accusato anche di aver strangolato a morte lo stupratore. Subito dopo l'omicidio, si è costituito in una stazione della polizia e ha confessato l'omicidio e le brutali sevizie. "Subito dopo la sua confessione - ha commentato un agente di polizia - abbiamo inviato una squadra sul luogo dell'omicidio e abbiamo recuperato il cadavere. L'uomo è stato arrestato per omicidio".

leggo.it

Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link: Installa Flash.

 

Esce di casa, rientra per un bacio alla figlia e salva la vita alla moglie

REGNO UNITO - Rachel Brace deve ringraziare suo marito Phil e l'amore per la loro bambina se è ancora viva.  

Come riportato da Metro, Phil, come tutte le mattine, era uscito di casa per andare al lavoro. Dimenticando, però, un piccolo gesto quotidiano: quello di dare un bacio a sua figlia. Per questo motivo, Phil ha deciso di tornare velocemente a casa.

Una volta rientrato, Phil ha cercato la moglie, poi ha chiamato il suo nome, ma senza ricevere risposta. Per questo l'uomo, insospettito, è entrato in un'altra stanza trovando la donna a terra, priva di sensi. 

Rachel, infatti, aveva avuto un colpo apoplettico ed è stata subito trasportata d'urgenza all'ospedale, dove è stata sottoposta a trombolisi per frenare i coaguli di sangue nel cervello. Ora Rachel è salva e le conseguenze del suo malore sono minime proprio grazie alla tempestività dell'intervento dei medici. «Quello che ci è accaduto è una cosa bruttissima e siamo stati fortunati, ma pochi sanno quali siano i sintomi di un colpo apoplettico e la gente deve sapere a cosa va incontro, per questo abbiamo aderito», spiega la coppia in merito all'adesione ad un'associazione che si occupa di sensibilizzare la popolazione su questo tipo di malori.

leggo.it