scuolazoo.com

Notizie incredibili

 

Scambia ladro per il figlio e va a letto Svaligiata la casa di un avvocato

BELLUNO - Bottino straordinario quello messo a segno in pochi minuti nella casa di un avvocato del foro di Belluno in via Cattarossi. I ladri, dopo aver scavalcato la recinzione della villetta, hanno rimosso il cilindro della porta e si sono introdotti in casa. Erano le 4 del mattino. La donna, ottantenne, sentendo rumori si sarebbe alzata per controllare, imbattendosi addirittura nel ladro, scambiato però malauguratamente per il figlio. Lo avrebbe anche chiamato per nome, senza però ricevere risposta cosa che, da lì a mezzora, le avrebbe fatto scattare un fondato sospetto.

Troppo tardi, perché nel frattempo il ladro, o forse più d'uno, ha portato via ori per un valore di 35mila euro, il portafoglio con dentro 200 euro e carte di credito e, visto che sul tavolo c'erano le chiavi dell'auto, anche la Mercedes classe B parcheggiata all'esterno. Insomma, un bel colpo non c'è che dire. Dei ladri, nel frattempo nessuna traccia nonostante gli sforzi della polizia, chiamata verso le 4.30 dalla donna che aveva scoperto l'accaduto. Purtroppo, non è stata in grado di dare indicazioni su quella figura scambiata per il figlio.

L'ingente bottino di ori era custodito in casa, nei "soliti" cassetti. Hanno così preso il volo verso destinazioni ignote, un Rolex del valore di 5 mila euro, una collana in ori valutata 4mila euro, un super anello con tre diamanti del valore di ben 25 mila euro. A questo si è aggiunta anche la Mercedes, pare di recente acquisto.

Di certo i ladri hanno agito con sangue freddo, riuscendo a mantenere saldo l'obiettivo ladresco nonostante l'incontro con la proprietaria. È andata comunque bene, perché, in questi casi, c'è sempre la possibilità che i malviventi perdano la testa aggredendo le loro vittime.

Il flagello furti purtroppo non si è fermato in via Cattarossi. Poco dopo, forse ad opera delle stesse persone, è stata "visitata" una casa in via Bettio dove è stato fatto sparire un orologio, mentre un terzo colpo è rimasto tentato in una via poco distante. In tutti e tre i casi è intervenuta la polizia chiamata dai proprietari.

Il ladro più imbranato del mondo

Please install the Flash Plugin


 

Padre percorre 30 km al giorno con il figlio disabile in spalla per portarlo a scuola

CINA - Ogni giorno percorre 30 chilometri a piedi con il figlio disabile sulle spalle. Obiettivo: portarlo a scuola. La storia di Yu Xukang, padre quarantenne che ogni giorno onora la promessa fatta a suo figlio Xiao, ha commosso il mondo. Yu e Xiao Qiang vivono nella Cina meridionale, sulle colline della città-prefettura di Yibin, provincia del Sichuan. La scuola più vicina si trova a 4,5 miglia da dove questo padre divorziato vive assieme al figlio disabile. Ma Yu non si è mai fatto scoraggiare dalla distanza: tutti i giorni si carica il figlio in spalla e percorre le 4,5 miglia quattro volte al giorno, visto che per lavorare deve tornare in paese. Un sacrificio per cui il Daily Mail lo ha nominato "padre dell'anno".

A Xiao piace andare a scuola: è il primo della classe e il padre sogna per lui un futuro brillante. "Sono orgoglioso che Xiao sia il migliore della classe, sono sicuro che farà grandi cose. Il mio sogno è che un giorno si iscriva al college". Finché la forza glielo consentirà, Ku continuerà a portarlo sulle spalle ogni giorno, su quella schiena sempre più curva. Il governo ha promesso di dargli un aiuto, dopo che la sua storia è stata ripresa dai media locali, ma per ora non è accaduto nulla.

Come fa notare il Corriere della Sera, la routine quotidiana di Yu e Xiao ricorda per molti versi le storie raccontate nel film "Vado a Scuola" (trailer), diretto dal regista francese Pascal Plisson. Il film narra le vite di quattro bambini, provenienti da angoli del pianeta differenti, ma uniti dalla stessa sete di conoscenza. Dalle savane sterminate del Kenya, ai sentieri tortuosi delle montagne dell'Atlante in Marocco, dal caldo soffocante del sud dell'India, ai vertiginosi altopiani della Patagonia, i quattro protagonisti, Jackson, Zahira, Samuel e Carlito, sanno che la loro sopravvivenza, dipenderà dalla conoscenza e dall'istruzione scolastica.

huffingtonpost.it


 

Va a un appuntamento con una squillo, ma è la fidanzata del figlio

VENETO - Brutta sorpresa per un 70enne trevigiano che aveva fissato l'appuntamento con una escort a Vicenza. Quando l'uomo ha aperto la porta si è trovato davanti la giovane fidanzata sudamericana del figlio 40enne. Quando l'anziano ha spiegato al figlio chi fosse la compagna, tra i due è scoppiata una lite a lite con pugni e schiaffi, al termine della quale il giovane aveva denunciato il genitore per lesioni lievi. 

Cliente e lucciola, quando si incontrarono, tra forte imbarazzo, avevano preferito salutarsi lì, all'istante, ma la cosa aveva avuto un violento seguito quando l'uomo aveva rivisto il figlio, spiegandogli senza tanti giri di parole che la compagna sudamericana non faceva la cameriera, come raccontava, ma sesso a pagamento.

Tra i due era scoppiata una lite con pugni e schiaffi. La vicenda risale a quattro anni fa, ma è rispuntato ora perché in questi giorni si è tenuta in Tribunale la prima udienza, nel corso della quale il giudice di pace ha tentato senza successo di invitare padre e figlio - che da allora hanno rotto ogni rapporto - a trovare un accordo. L'udienza è stata rinviata di alcuni mesi.

Tra padre e figlio era finita a botte; nulla si sa invece di come sia terminata la love story tra il quarantenne trevigiano e la finta cameriera.

tgcom24.mediaset.it

A proposito di padri 'intraprendenti'...

Please install the Flash Plugin