scuolazoo.com

Notizie incredibili

 

Fa sesso con la madre mentre la badante guarda: 55enne in cella

Fa sesso con la madre mentre la badante guarda: 55enne in cella
MILANO - Tutto era cominciato durante la causa di separazione e per dei sospetti che aveva sua moglie: "So che sembra assurdo ma ho ragione di pensare che l'amante di mio marito sia...sua madre". Il giudice su due piedi pensò che la donna stesse farneticando, visto che una delle ragioni per cui i due stavano per concludere la propria relazione proprio a causa del forte legame affettivo che legava la madre al figlio. 

Ma a provare l'incesto ci hanno pensato i giudici: l'uomo, 55 anni milanese, è stato condannato a sei mesi di reclusione. La denuncia è partita dalla moglie ma a testimoniare sulla vicenda è stata la badante della vecchia signora: lei stessa è spesso stata testimone dei fatti. 

L'anziana, invece, non è stata denunciata dalla nuora, quindi per legge soltanto l'ex marito è responsabile dell'incesto e lei, tecnicamente, risulta persona offesa. Ma nel nel processo il giudice sembra avere accertato che i rapporti fra i due fossero consensuali, visto che agli atti non c'è l'imputazione di violenza sessuale. Sempre la badante, con la sua testimonianza, avrebbe confermato la consensualità dell'anziana. Adesso però si rimane in attesa delle motivazioni della sentenza.
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link: Installa Flash.

Potrebbe interessarti: http://www.today.it/cronaca/sesso-con-la-madre-anziana-incesto-milano.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/Todayit/335145169857930
 

Incinta chiede elemosina. Poi se ne va su Mercedes da 30mila euro VIDEO

USA Incinta, chiede la carità al semaforo insieme al figlioletto piccolo e poi, finito il “lavoro”, parte a bordo di una Mercedes da 30mila euro. Succede in California, a San Diego. 

La signora, però, è stata immortalata dalle telecamere, dopo che alcuni passanti avevano denunciato l’ambiguità della donna.

E’ stata Melissa Smith, una giovane donna che spesso frequenta la zona per fare compere e commissioni, ad accorgersi dell’incongruenza. Ha così deciso di seguire la donna e filmarla.

Una volta a bordo della Mercedes, in compagnia del fidanzato, la questuante si è fatta portare ad un altro incrocio, sempre ad un semaforo, per riprendere a chiedere l’elemosina.

Alla fine la giovane mamma è stata denunciata, ma ha fatto perdere le sue tracce.

blitzquotidiano.it

Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link: Installa Flash.

 

''Troppo grassa per camminare'' e finisce in sedia a rotelle: dopo la dieta il figlio non la riconosce

INGHILTERRA - La spinta decisiva per mettersi a dieta l'ha trovata solo il giorno in cui è andata a fare una gita con gli amici, nel marzo 2012, e si è ritrovata su una sedia a rotelle perché non riusciva più a fare un solo passo.

Linda Silverton, 55 anni, di Wembley, in Inghilterra, ha scoperto solo in quel momento che i suoi 140 chili erano troppi per seguire la comitiva anche in una semplice passeggiata come quella intorno alla Cattedrale di Coventry.

E' stato in quel momento che ha deciso di finirla per sempre con le abbuffate di enormi quantità di cibo e di mettersi davvero a dieta. Risultato: in poco più di un anno e mezzo Linda ha perso 62 chili e ora è scesa a quota 78.

«Chiunque decida di perdere peso lo fa perché arriva un momento in cui si trova in una situazione così sconvolgente e umiliante da riuscire a trovare la forza e le motivazioni per dire "basta" - dice Linda - Il mio momento è arrivato a Coventry. Avevamo programmato una visita con alcuni dei miei amici più vecchi e cari alla Cattedrale e al Museo dei trasporti. Doveva essere un bel fine settimana ma mi sentivo infelice. Mentre i miei amici camminavano intorno alla cattedrale ammirando le vetrate, io riuscivo solo a trascinarmi barcollando. Quando siamo arrivati ​​al museo non ce la facevo più, non potevo fare un solo passo. I miei amici non volevano lasciarmi fuori e sono andati ad affittare una sedia a rotelle per me. E' stato terribile, sconvolgente: ero diventata troppo grassa per camminare». 

Linda, che è sposata con Jeff, vive a Wembley da più di 30 anni. «Ho avuto sempre una corporatura più grande del normale - racconta - Crescendo, mia madre mi ha sempre spinta a mangiare sottolineando che i bambini non dovrebbero sprecare il cibo e devono sempre pulire il loro piatto. Tante volte ho iniziato la dieta, ma non sono mai riuscita ad andare avanti per più di un paio di giorni. Non mi sembrava indispensabile, mi sentivo bene e ogni volta che andavo dal medico mi sentivo dire che sì, avrei dovuto perdere peso, ma che considerando la mia taglia ero comunque in buona forma».

«Quando avevo superato abbondantemente la quarantina - continua Linda - mi è stata diagnosticata una serie di problemi di salute, tra cui la sindrome lupus-simile e l'artrite alle ginocchia e varie altre articolazioni. Pian piano fare una passeggiata è diventato più difficile, avevo sempre meno energie e svolgere anche piccoli lavori si rivelava complicato».

Linda racconta che oggi le persone non la riconoscono più. «Ho capito che la dieta aveva davvero cambiato la mia vita quando sono andata a visitare mio figlio che vive all'estero. Ci eravamo messi d'accordo che lui mi sarebbe venuto a prendere all'aeroporto - dice Linda - Quando sono arrivata lui era lì, mi cercava tra la gente e quando mi ha guardata non mi ha riconosciuta, passando oltre con lo sguardo. In quel momento ho realizzato di aver vinto: sì, ero davvero una persona nuova in una nuova vita».

ilmessaggero.it