scuolazoo.com

Notizie incredibili

 

12enne pubblica foto seminuda su Fb, la madre la scopre e la frusta -Video-

CARAIBI - Un video shock, di una mamma di Trinidad e Tobago che frusta con una cinta la figlia 12enne, colpevole di aver pubblicato su Facebook foto che la ritraevano seminuda.  
Il filmato è divenuto subito virale sul web scatenando la reazione degli utenti, divisi sul concetto di punizione. Molti l'hanno definita un'azione brutale nei confronti della sua bambina, altri l'hanno addirittura giustificata. 
Helen Bartlet, mamma di quattro figli, ha proseguito nella punizione per sei minuti nonostante i lamenti della figlia. Le sorelle si sono messe dalla parte della madre, difendendola apertamente in un altro video. A scatenare la reazione violenta della donna sono state delle immagini che ritraevano la figlia 12enne in intimo condivise su Facebook, oltre ad una conversazione con un uomo più grande di lei che la invitava ad andare a fare sesso con lui.

Please install the Flash Plugin

 

Spiare sotto la gonna? Non è reato se la donna ha le mutandine

STATI UNITI - Il Massachusetts legalizza “l'upskirting”, la pratica voyeuristica dello scattare foto sotto le gonne. Lo ha stabilito con una sentenza, che fa molto discutere, l'Alta Corte dello stato americano, che ha ribaltato una precedente legge che l'aveva giudicata fuorilegge. Secondo la nuova sentenza le foto sono legali solo nel caso in cui le donne indossino le mutandine. Con la nuova norma è già stato assolto un uomo. 

Un coro di sdegno si è levato nello stato progressista, a partire dalla classe politica. "La decisione dell'Alta corte è contraria allo spirito della legge precedente" ha tuonato lo speaker della camera del Massachusetts. Ma è sui social network che i cittadini hanno manifestato tutto il loro disappunto per la marcia indietro dell'Alta Corte. "Le violenze nei confronti delle donne non sono solamente fisiche. L'upskirting è una violazione disgustosa che purtroppo ha appena ricevuto semaforo verde dall'Alta corte" il commento su Twitter di una donna.

Un'altra donna ha postato un avvertimento per gli amanti dell'"upskirting”: "Francamente non voglio essere nei panni di quello sventurato che magari proverà a farmi una foto sotto la gonna. Legale o no, nessuno lo proteggerà da un sano cazzotto".

Intanto la nuova legge ha già assolto un uomo, che era finito sotto processo per aver scattato foto senza autorizzazione sotto le gonna di una donna che era sopra una cabina.

tgcom24.mediaset.it

Please install the Flash Plugin

 

Tradito dalla moglie, il matrimonio finisce. Dopo 6 mesi si vendica così

SCOZIA - Un matrimonio finito dopo soli sei mesi quello tra Ian Cuthbert e Alison Kidd. Il marito scopre il tradimento della moglie e chiede la separazione. La rabbia provocata dalla delusione amorosa lo spinge a vendicarsi in modo piuttosto originale. Prende una foto in lingerie e posa hot della moglie e ne crea un manifesto con lo slogan: "Sposati il 16 marzo 2013, compie adulterio pochi giorni dopo. Occhio alle vostre mogli".  L'uomo ha cominciato a distribuire volantini nelle bacheche delle scuole e delle università, sui pali della luce e sugli alberi, riempiendo la città di Cuthbert, alla periferia di Edinburgo. Lo sceriffo del posto ha definito l'atto come "un'aggressione". In caso di denuncia Cuthbert potrebbe essere condannato. Nel frattempo però gli avvocati stanno intensificando le pratiche di divorzio.