scuolazoo.com

Notizie incredibili

 

17enne perde un dito, tutta colpa delle unghie finte -Foto-

GALLES - Sarah Greenaway, ragazza 17enne di Pontypool, ha rischiato di perdere l'intera mano a seguito, si presume, dell’applicazione della colla per le unghie finte.

Ecco i fatti raccontati dalla ragazza stessa e riportati al momento da soli 3 quotidiani web inglesi, il Mirror, il Daily Star e il Southwales Evening Post.

Ho comprato la colla per applicare sulle mie unghie una serie di nail che avevo in casa già. Tutto ciò che volevo era che le mie unghie avessero un aspetto gradevole… Il giorno dopo però il dito ha iniziato a farmi molto male, tanto da decidere di togliere le nail. Mi sono accorta che queste, sotto, erano diventate di un colore verde-nero”.

Impaurita soprattutto dal forte dolore provato, la ragazza si è poi recata al pronto soccorso dove le hanno prescritto degli antibiotici che, purtroppo, non hanno sortito l’effetto sperato.

Ricoverata poi in chirurgia, Sarah ha subito un’operazione di circa un’ora, intervento con il quale i medici hanno provveduto ad amputarle la parte superiore dell’indice, evitando così che l’infezione si diffondesse in tutta la mano.

 “È stato spaventoso – racconta la ragazza - stavo piangendo per il dolore… I medici non sapevano con certezza se fossero riusciti a salvato il mio dito. Hanno detto che vi è ancora il rischio che possa essere amputato”.

Seppur i sopra citati quotidiani abbiano attribuito l’infezione all’uso della colla per unghie finte, la stessa Sarh ha dichiarato:

“Non riesco a capire come il mio dito sia diventata così infetto”.

Interpellati dal quotidiano Daily Star, un portavoce del negozio presso il quale la 17enne ha acquistato il prodotto ha dichiarato:

“È una questione che riguarda il produttore. Noi non ci sentiamo in grado di commentare in questo momento dato che il cliente vuol perseguire con una causa legale”.

Contattata anche l’azienda produttrice della quale al momento non si hanno dichiarazioni.

vitadamamma.com



 

Pavimentazione 'pazza' nasconde il marciapiede, più di 20 le persone ricoverate

GALLES - Una nonna ha riportato orribili tagli e contusioni al viso e collo dopo che la nuova piastrellatura ha creato un’illusione ottica che è molto insidiosaLa nuova pavimentazione in Pontypridd, Galles del Sud, è stata accusata di una ondata di cadute, molte delle quali senza che la gente si facesse molto male, ma più di 20 persone sono state portate in ospedale. Le piastrelle a motivi geometrici hanno creato una trappola nascosta: la gente che ci cammina non è in grado di individuare il bordo del marciapiede.

Nonna Morfydd Jenkins, 75 anni, è rimasta gravemente ferita quando ha sbattuto il viso sulle piastrelle, mentre correva per prendere un autobus.

Lo schema di posa a livello della strada ha uno scalino di quattro centimetri e molti pedoni non lo vedono. “Stavo andando velocemente alla fermata dell’autobus e tutto quello che ricordo è che sono caduta sul marciapiede – non ho visto lo scalino! Sono stata accompagnata in ospedale e sottoposta ai raggi X. Ho riportato un sacco di lividi e di tagli sulla faccia e sul collo. Ora sto meglio, ma sono molto più cauta quando esco per conto mio“.

Il servizio di ambulanza gallese ha detto che di essere stato chiamato sul posto almeno 20 volte da quando la riprogettazione è stata completata nel mese di maggio. Cheryl Hull, direttore di Shaw le Drapers, un negozio di fronte al nuovo selciato e ha già chiesto un’ambulanza per circa 10 acquirenti. “La pavimentazione è tutta dello stesso colore e questo crea un’illusione ottica. Tende a sembrare su un unico livello, alcune persone vedono il bordo del marciapiede, ma altre no. Bisognerebbe fare qualcosa per cercare di evidenziare il marciapiede, specie per gli anziani che vedono il bus arrivare e si affrettano. Sono soprattutto loro le vittime di brutte cadute, questo anche perché la loro vista tende a calare con l’età“.

leggilo.net


 

Lancia un appello su Facebook: 30mila condivisioni in 24 ore. La foto diventata virale

GALLES - Maddie, 18 mesi, era sconvolta dopo aver perso il suo coniglietto rosa su una spiaggia, mentre era in ferie con la sua famiglia. La vacanziera Deborah Hitchins lo ha trovato e ha lanciato una ricerca su Facebook per far ricongiungere il peluche con la sua piccola proprietaria. Deborah, 40 anni, di Newport, Galles del Sud, ha detto: “Volevo solo arrivare a casa per poter pubblicare il post e la foto del peluche che avevo trovato“. La signora Deborah ha postato una foto con la seguente didascalia: “Per favore condividete  questa foto e aiutatelo a tornare dalla piccola persona che ama farsi fare le coccole da lui“. Non solo, ma ha anche pubblicato immagini del coniglio/peluche durante le gite con i suoi bambini.

Il suo appello è diventato virale ed è stato condiviso più di 30.000 volte in 24 ore prima che i genitori di Maddie, Sarah, 34 anni, e Brad, 33, lo hanno visto.  Sarah ha detto: “Quando abbiamo visto l’appello di Deborah siamo rimasti sbalorditi – era una atto così generoso“. 

La famiglia Bucks, di Aylesbury, aveva perso il coniglietto rosa a Baggy Point Beach nel North Devon la scorsa settimana. Papà Brad ha detto che lo ha visto in un post  post questa settimana, aggiungendo: “A Maddie ora è finalmente ritornato il sorriso!

vitadamamma.com