scuolazoo.com

Notizie incredibili

 

Uomo morso ai genitali da un serpente mentre era seduto sul gabinetto

TEL AVIV (ISRAELE) - Era seduto sul gabinetto mentre faceva i bisogni, quando ad un tratto un serpente è sbucato dall'interno del water e lo ha azzannato al pene.
Fortunatamente il serpente non era velenoso e l'uomo (di cui si sono tenute nascoste le generalità) ha scherzato su ciò che gli era accaduto.

"L'uomo ha chiamato subito il Rambam Medical Center di Haifa (Israele) - commentano i paramedici accorsi sul luogo dell'incidente - L'uomo era di buon umore, nonostante l'incontro piuttosto scomodo con il serpente"

leggo.it

Please install the Flash Plugin

Guarda anche:

 

 

Accusato di aver morso i genitali del vicino, si difende: ''Impossibile, non ho i denti''

MAIDSTONE (INGHILTERRA)Jason Martin, 41 anni, del Kent, come pubblicato da KentOnline, è stato accusato di aver morso il pene del vicino, Richard Henderson, che gli aveva chiesto di abbassare il volume dello stereo. L’uomo, in tribunale, si è pero difeso dalle accuse: “Mai mi sarei messo in bocca il pene di Richard. Solo il pensiero mi disgusta. E poi sono senza denti. Ne ho soltanto un paio, non riesco neanche a mordere un uovo sodo. L’ho preso per i testicoli, ma è successo durante la colluttazione.”

Il giudice ha cercato di chiarire la questione: “Ha sentito i testicoli e il pene in mano?” “Non so cosa ho afferrato, se era il pene o i testicoli o una gamba” si è difeso Jason.

blitzquotidiano.it

Please install the Flash Plugin

Guarda anche:


 

Arrestato stupratore, in carcere lo accolgono dandogli fuoco ai genitali

RUSSIA - ll terribile episodio ha avuto luogo in una cella del carcere di Zelenograd, a circa 40 km da Mosca. La vittima, Andrei Fateev, di 45 anni, era stato accusato di aver violentato 5 donne ed era stato incarcerato sei mesi fa in attesa del processo per stupro e rapina. L’incidente, che è avvenuto lo scorso 31 dicembre, è stato reso noto solo in questi giorni e rappresenta l’ultimo episodio delle violenze subite dall’uomo da parte dei compagni di cella, a causa probabilmente degli stupri per cui era stato condannato. Andrei è stato ricoverato d’urgenza in ospedale e si trova in questo momento in coma con fratture al cranio e alle costole ed i genitali bruciati. Interrogati, i suoi compagni di cella hanno affermato di non aver udito nulla e hanno negato qualsiasi coinvolgimento, sostenendo che l’uomo si sia fatto male cadendo dal letto e facendosi male in testa. Per quanto riguarda i genitali, l’ustione sarebbe dovuta al prolungato contatto con il radiatore avvenuto a seguito della caduta. I medici che l’hanno preso in cura hanno però affermato che non può essersi fatto male da solo.
L’uomo è stato accusato di essere uno stupratore seriale: aspettava le sue vittime nei pressi dei nightclub più in della zona a bordo della sua auto, una Bmw X5. Offriva alle donne ubriache un passaggio per accompagnarle a casa, ma le portava invece in un posto sicuro da occhi indiscreti dove abusava di loro dopo averle minacciate con la pistola. Il caso è stato preso in consegna dalle autorità carcerarie ma il direttore della prigione, Dimitri Konarev, è scettico riguardo al coinvolgimento dei compagni di cella: “Non posso confermare che sia stato picchiato dai compagni di cella. Per quello che ne so potrebbe anche esseri auto-inflitto una punizione”. Le indagini nel frattempo continuano per ricostruire l’esatta dinamica degli eventi.