scuolazoo.com

Notizie incredibili

 

Sesso sadomaso con punti di sutura, due medici indagati a Pisa

PISA - Due medici, un uomo ed una donna, «giocavano ai dottori» in modo pesante fra loro e forse con altre persone, producendosi in performance sessuali sadomaso e utilizzando anche presidi medici e chirurgici: adesso sulla vicenda è aperta un'inchiesta della procura di Pisa.

Foto hot Secondo quanto riporta il quotidiano Il Tirreno tutto sarebbe nato da una chiavetta Usb trovata in lavanderia nella tasca di un camice mandato a lavare. La chiavetta conteneva foto relative a pratiche sessuali con presidi medici e strumenti chirurgici, ma anche con primi piani di parti intime femminili con punti di sutura.

Il materiale sequestrato La pennetta è stata consegnata ai carabinieri e le indagini hanno consentito di risalire ai due medici, un 47enne pisano ed una 40enne livornese. Nel corso di perquisizioni nelle abitazioni e in un camper, riferisce ancora il quotidiano, sono stati trovati pc portatili, chiavette, foto e oggetti usati per pratiche sadomaso.

La difesa I due medici avrebbero spiegato che quelle immagini riguardavano i loro momenti di intimità, senza che fossero coinvolte altre persone. Da accertare, infine, se sono stati usati materiali di studi privati o dell'azienda sanitaria presso la quale lavorano: in tal caso potrebbe scattare l'accusa di peculato.

C'è a chi piace sadomaso e a chi meno ...
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link: Installa Flash.
 

In 500 per un posto da attore porno. "Guadagnerete duemila euro al mese"

ROVIGO - AAA aspiranti Rocco Siffredi cercansi. Un tempo si trovavano annunci di offerte e proposte di lavoro legati ad occupazioni tradizionali. Ora invece per sbarcare il lunario c'è chi è disposto a diventare attore a luci rosse. Succede infatti che una casa di produzione di film pornografici padovana abbia inserito un annuncio sul web nella "Bacheca incontri Rovigo". Sezione "coppie". 
«Coniglietta sexy cerca...». L’invito, urbe et orbi, è finalizzato a trovare in Polesine ragazze, ragazzi e coppie disposti a diventare attori semiprofessionisti. L'annuncio è accompagnato da foto piccanti di Luciana, testimonial della ditta cinematografica che ha sede a Pontevigodarzere (Padova). All'annuncio hanno risposto da Piemonte, Lombardia e soporattutto Veneto. Molti anche dalla provincia di Padova. 
Siamo andati a vedere dopo aver scritto una mail. Si viene quindi contattati da Luciana, che scrive: «Si tratta di filimini sexy per il mercato Usa... ». Dopo un paio di settimane, c'è l'appuntamento dove spiegano che uno dei loro attori può girare 25 film all'anno, ogni 7 del mese si fa il bilancio delle vendite e l'attore riceve in 10 giorni un bonifico dagli Usa che arriva fino a 2.000 euro: «E il 30% lo deve girare a noi...». Le richieste pervenute sono tantissime: «Solo di etero almeno 500 candidati, mentre siamo in cerca di gay e bisex»
 Elezione Presidente della Repubblica, 1 voto a Rocco Siffredi:
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link: Installa Flash.
 

''Cerchi lavoro? Che taglia di seno hai?''. Così si recluta il personale al Nord

TREVISO - Per trovare lavoro era pronta a snocciolare tutto il suo curriculum: studi, competenze ed esperienze precedenti. Mai si sarebbe aspettata di dover aggiungere anche la taglia di reggiseno.

Invece è stata esattamente questa la domanda che si è sentita rivolgere una 19enne trevigiana, appena diplomatasi al turistico Mazzotti e alla ricerca di una prima occupazione, da parte del titolare di una ditta friulana che si occupa della gestione di vivai e del commercio di piante.

La ragazza è entrata in contatto con l'azienda attraverso internet. Profilo ricercato: collaboratrice e assistente del titolare capace di muoversi in tutta Europa. Incarico su misura per lei, giovane e in grado di parlare più lingue.

Ma via mail quello che avrebbe potuto diventare il suo datore di lavoro è andato direttamente al sodo. Già nel primo messaggio le ha detto di non cercare persone con grande esperienza e di essere pronto a firmare un contratto a tempo indeterminato da circa 2.300 euro al mese.

Ma prima di fissare un colloquio faccia a faccia ha cercato di conoscere tutto di lei. In particolare del suo fisico. Più volte ha chiesto una foto, anche scattata con il telefonino. «Quanto è alta e che misure porta?», è stata una delle prime domande.

La giovane, perplessa, ha risposto nel dettaglio: altezza, peso, taglia dei pantaloni e quella delle maglie. «Ma di seno, che taglia porta?», ha incalzato il titolare. Era troppo. La 19enne ha replicato per le rime: «Ma sta cercando una segretaria o un'attrice porno?».

L'altro ha provato a correggere il tiro. «Sto cercando una segretaria assistente, ma avrei piacere che mi piacesse e che sia ok - è stata la risposta - non sono ossessionato dall'aspetto fisico, ma sicuramente seriamente interessato. Penso sappia come funzionano queste cose».
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link: Installa Flash.