scuolazoo.com

Notizie incredibili

 

Rompe il bicchiere in faccia a una ragazza: ''L'ho punita, mi stava ignorando''

LONDRA - ''Mi stava ignorando e l'ho punita''. In questo modo si è giustificato un uomo dopo aver rotto in faccia un bicchiere a una ragazza in un locale. 

La ragazza e l'uomo si trovavano ognuno in un gruppo diverso e hanno trascorso insieme la serata.

Probabilmente lui voleva conquistarla ma lei non era molto interessata e per questo motivo ha voluto punire la sua disattenzione. 

Il malvivente è fuggito alla polzia che ora è sulle sue tracce.

leggo.it

Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link: Installa Flash.

 

Trova il fidanzato che fa sesso con l'amica del cuore, che si giustifica: ''Mi ha violentata''

SENIGALLIA - Ragazza denuncia: «Violentata dal fidanzato della mia amica del cuore». L'episodio fuori da una discoteca di Senigallia.
Una giovane aveva scoperto il suo fidanzato e l'amica del cuore che stanno facendo sesso. Lei si infuria, la risposta dell'amica però è da brividi: «Il tuo fidanzato mi stava violentando». Una vicenda, su cui sta indagando la polizia, ancora coperta dal massimo riserbo e che comunque presenta molti punti oscuri che gli inquirenti stanno cercando di chiarire. 

Tutto era cominciato, venerdì sera, come una serata normale. Un gruppo di amici si ritrova, decide di passare la sera in un locale di Senigallia. Dove, tra una ballo e l'altro, alzano anche un po' troppo il gomito. Tra loro ci sono anche una ragazza, il suo fidanzato e l'amica del cuore di lei. Tutti e tre sono da poco maggiorenni. Poi c'è un vuoto nella ricostruzione dei fatti. Fatto sta che i giovani si perdono si vista. La ragazza cerca il suo fidanzato ma non lo trova. Per un po'. Lo cerca dappertutto. Poi finalmente lo ritrova. 

All'esterno della discoteca. E nel peggiore dei modi, in un modo che la lascia senza fiato: perché lo scopre mentre sta avendo un rapporto sessuale con un'altra donna. E quella donna è proprio la sua migliore amica. Partono urla, grida, strepiti. E accuse. Al ragazzo fedifrago ma anche alla ragazza che stava facendo sesso con lui. Lei è un po' su di giri per il troppo alcol bevuto. Ma non tanto da non rispondere all'amica. E dà la sua versione dei fatti. Una versione agghiacciante: non era sesso consenziente, è stata stuprata.

Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link: Installa Flash.

 

La prof porta le studentesse al privè hot. ''Se lo raccontate a qualcuno vi boccio''

TORINO - Bella, giovane, fisico slanciato e tacchi da 12. È il profilo dell'insegnante di Torino che ha portato due sue studentesse, una minorenne, in un club privè del Torinese per una serata hot.  

La storia, raccontata oggi dalla Stampa, è finita in tribunale. Sul banco degli imputati la docente. È accusata di violenza privata perchè, secondo l'accusa, avrebbe minacciato le due studentesse: «Se lo raccontate, vi boccio». La vicenda, che risale al giugno 2010, è stata ricostruita ieri al Tribunale di Ivrea, dove si è aperto il processo scaturito dalla denuncia della direttrice della scuola, un istituto professionale dell'Eporediese. 

La storia di quella serata, che doveva rimanere segreta, le era infatti arrivata all'orecchio tra le battute e i pettegolezzi. La docente sotto accusa, accompagnata dal suo avvocato, ha ascoltato la testimonianza dell'amico che quella sera le portò nel locale di scambisti. «Non sapevo che una delle due fosse minorenne», ha riferito l'uomo, sostenendo che era stata l'amica insegnante a presentargli le due giovani. Il processo è stato poi aggiornato al 13 ottobre.

E che dire di questa ragazza 'formosa' che fa la lap-dance?

Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link: Installa Flash.