scuolazoo.com

Notizie incredibili

 

''Vorrei una pizza'', così una donna si salva da violenze

USA - "Potrei avere una pizza con salame e funghi?". Una donna americana ha appena chiamato il 911 e parla con un operatore stupito per la richiesta. Pensa a uno scherzo o a un errore. Capita tante volte: "Ma lei sa che ha chiamato il numero per le emergenze?". La donna risponde di si'. Allora l'uomo capisce che quella strana telefonata puo' essere davvero un SOS, una richiesta di aiuto. E cosi' e': dall'altra parte della cornetta c'e' una giovane disperata, vittima di violenze da parte del suo uomo, prigioniera tra le mura di casa. Vuole avvertire la polizia, e allora escogita il trucco della finta chiamata a una pizzeria.

"Ne ordiniamo un paio", dice al suo compagno che, alterato dai fumi dell'alcol, annuisce. Invece la donna chiama il 911. "Lei ha un'emergenza ma non puo' parlare, e' cosi?", chiede l'operatore che ha intuito la situazione. "Si' - risponde ancora la donna - ha idea di quanto tempo serve per la consegna?".

Quindi indica generalita' e indirizzo, col suo uomo che non si accorge minimamente dell'inganno.

Pochi minuti dopo alla porta dell'appartamento bussano gli agenti. Trovano la ragazza - si legge nel rapporto dei poliziotti - tenuta segregata e un uomo ubriaco che viene subito arrestato. Sul corpo di lei i segni delle percosse, anche recenti. La conversazione e' diventata virale sul web: l'operatore che l'ha ricevuta l'ha postata sul social media Reddit. "E' la telefonata piu' incredibile, memorabile che abbia mai ricevuto", commenta, orgoglioso per aver colto l'appello disperato della donna salvandola dal suo inferno. Casi di violenza domestica del genere, negli Usa, si contano a migliaia ogni anno, si tratti di percosse o violenze sessuali.

Un fenomeno contro cui l'amministrazione Obama ha promesso tolleranza zero agendo non solo sul fronte della repressione, ma anche della prevenzione, fra l'altro con l'insegnamento del rispetto per l'altro sesso fin dai banchi di scuola.

ECCO LA TRASCRIZIONE DELLA CONVERSAZIONE
"911, where is you emergency?" 
"123 Main St."
"Ok, what's going on there?"
"I'd like to order a pizza for delivery." (oh great, another prank call).
"Ma'am, you've reached 911"
"Yeah, I know. Can I have a large with half pepperoni, half mushroom and peppers?"
"Ummm…. I'm sorry, you know you've called 911 right?"
"Yeah, do you know how long it will be?"
"Ok, Ma'am, is everything ok over there? do you have an emergency?"
"Yes, I do."
"..And you can't talk about it because there's someone in the room with you?" (moment of realization)
"Yes, that's correct. Do you know how long it will be?"
"I have an officer about a mile from your location. Are there any weapons in your house?"
"Nope."
"Can you stay on the phone with me?"
"Nope. See you soon, thanks"

Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link: Installa Flash.

 

 

40 euro al giorno se doni le tue feci: nasce la banca che le raccoglie

USA - L’argomento è certamente poco piacevole e poco profumato, ma se pensate allo scopo per cui nasce capirete che ha un’importanza fondamentale per la ricerca medica al punto che è proprio il prestigioso MIT di Boston a ospitarlo: parliamo della prima “Banca delle Feci” al mondo. Inaugurata pochi mesi fa, il suo obiettivo principale è quello di raccogliere campioni batterici per trovare una cura alla grave infezione intestinale chiamata Clostridium Difficile.
Le “donazioni” sono anonime e i donatori possono guadagnare fino a 40 euro al giorno se hanno un funzionamento intestinale regolare.  I campioni vengono analizzati, studiati e a volte anche trasformati in vere e proprie medicine che curano questa infezione. Si è visto infatti proprio grazie a questi studi che un trapianto di flora batterica da un intestino sano a uno infetto riesce a curare il male molto meglio e prima di qualsiasi farmaco! Il Clostridium, infatti, vive nell’intestino e di norma è un batterio “buono”. Ma in determinate condizioni può attivare tossine che aggrediscono il suo stesso ambiente e in casi gravi possono anche portare alla morte di una persona. Ecco da dove deriva l’idea di curare l’infezione con la stessa forza batterica naturale e non con un prodotto chimico ad hoc.

Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link: Installa Flash.

 

Il sesso aiuta a vivere più a lungo? Sì, basta seguire questi consigli

Il sesso, se svolto nel modo giusto, può farvi bene alla salute, tanto che può addirittura aggiungere anni alla vostra vita. A sostenere questa teoria è stato uno studio che ha dimostrato come chi abbiamo una vita sessuale attiva, diminuisca di circa il 28% le probabilità di contrarre una malattia grave, come cancro o leucemia. 

Ma ecco alcuni trucchi per rendere il vostro sesso un vero e proprio toccasana. 

Obiettivo orgasmo Uno studio ha scoperto che raggiungere l'orgasmo aumenta le cellule che combattono le infezioni di circa il 20%. Gli orgasmi regolari, inoltre, possono aumentare fino a otto anni gli anni di vita nelle donne. Un altro studio ha dimostrato, inoltre, che le coppie sposate o conviventi, vivono più a lungo rispetto ai single. 

Viva le coccole Le coccole non solo solo un aspetto dolce e piacevole del sesso, ma aiutano anche il corpo a liberarsi da una tossina che, secondo alcuni studi, aumenterebbe la speranza di vita delle persone. Questa tossina può aumentare sensibilemente la longevità e le persone sarebbero meno vulnerabili a malattie croniche e alla depressione. 

Tempesta in camare da letto Il desidero è davvero fondamentale: rilascia alcune sostanze nel cervello che escludono stanchezza e altri problemi. 

State in gran forma Con l'avanzare dell'età, raffreddori e influenze possono intaccare le vostre performance sessuali ma, per fortuna, una buona 'pratica' sotto le lenzuola può proteggervi sensibilmente. Uno studio statunitense ha scoperto che le coppie che hanno rapporti sessuali due volte a settimana hanno anticorpi più elevati. 

Mettici il cuore Il sesso fa bene alla tua attività cardiaca: uomini e donne possono beneficiare del sesso per migliorare il proprio cuore. Uno studio dello scorso anno dal Research Institute del New England ha dimostrato che fare sesso due volte alla settimana può ridurre il rischio di un attacco di cuore del 45% - e se questo è incrementata fino a tre volte la settimana, si può scendere addirittura al 50%.

leggo.it

Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link: Installa Flash.