scuolazoo.com

Notizie incredibili

 

Maggio, mese della masturbazione: premi per il ''più lento'', il ''più abbondante'' ...

SAN FRANCISCO – Grazie a Bill Clinton abbiamo a disposizione un intero mese, maggio, per sperimentare ed affinare le nostre tecniche di autoerotismo.

La ricorrenza è nata nel 1995 per iniziativa di un sexy shop di San Francisco, il “Good Vibrations”. I proprietari decisero di dedicare a maggio “l’arte della masturbazione” dopo che l’ex dirigente del dipartimento del ministero della Salute americano, Joycelyn Anziani, fu licenziata da un insolitamente pudico Bill Clinton, per aver suggerito nel 1994 ad una conferenza delle Nazioni Unite che la “masturbazione dovrebbe essere insegnata”.

Il centro di “Sesso e Cultura” di San Francisco, ogni anno ospita un vero e proprio evento chiamato il “Masturbate-a-thon”, una sorta di maratona in cui vengono premiati, il “più veloce”, il “più lento”, il “più abbondante” ed altre categorie sui-generis. Esiste un albo con tanto di record segnati. C’è chi ha “lanciato” il suo carico a 5 piedi e quattro pollici di distanza – più o meno a 160 cm – oppure chi nella prova di “endurance”, che consisteva nella visione di uno o più film porno, ha resistito addirittura per ben 9 ore e 58 minuti prima del finale.

Il May Masturbation month sembra aver preso piede anche al di fuori dei confini nazionali americani. Analoghe gare si annunciano in Germania, Olanda e Regno Unito. Sul web già spopolano i siti “didattici” tesi a perfezionare la tecnica con una serie di consigli ad’hoc con tanto di livelli che vanno dal rookie (dilettante) all’esperto.

- Blitz quotidiano -


 

68 flaconi di sperma in frigo, ecco la tesi di laurea di uno studente

Sì è masturbato chissà quante volte e ogni volta, con pazienza, ha messo il suo seme in delle fiale. Alla fine ne ha collezionate 68, le ha messe in un piccolo frigorifero e ha deciso che l’esposizione del suo sperma sarebbe stata la sua tesi di laurea.

Una tesi da esporre alla Visual Art School di New York con la possibilità, per chi fosse interessato, di prelevare e portarsi a casa un flacone dell’opera d’arte. Ma non tutto è andato secondo i piani dello studente, Marc Bradley Johnson.

Qualcuno, infatti, ha protestato parlando di rischi per la salute per lo sperma non correttamente conservato. Così, in un primo momento, la tesi di laurea di Johnson è stata sequestrata. Alla fine, spiega il Gawker, si è arrivati ad un accordo: tesi esposta ma senza possibilità di prelevare i campioni. Soluzione che non ha soddisfatto del tutto lo studente: “Ci ho lavorato mesi…”. Visto il numero di flaconi, ben 68, non ci sono dubbi.

* Fonte blitzquotidiano

68 flaconi di sperma in frigo, ecco la tesi di laurea di uno studente

Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link: Installa Flash.

Guarda anche:


 

In Cina si masturbano pubblicamente in occasione della giornata mondiale contro l'Aids

Alcuni giovani con costumi sexy, posano con una bambola del sesso durante il Primo Concorso Masturbazione nella città di Shenzhen, nel sud Cina. Il contest è stato inaugurato in occasione della prossima Giornata mondiale contro l'Aids, il primo dicembre. I 10 partecipanti (7 maschi e 3 femmine) hanno presentato anche uno spettacolo di masturbazione. L'importante è non esagerare, altrimenti si rischia di fare la tragica fine del ragazzo del quale abbiamo parlato -qui-

* Fonte TGCOM24