Sfigurato da un tumore al volto: ''Mi sento emarginato''

INDIA- Una voglia color vino in volto cresciuta fino a deturpargli tutta la parte destra del volto e del petto. Ora Mohammad Hussain è un emarginato, costantemente deriso dallla gente, inorridita e spaventata che la sua malattia possa essere contagiosa. A 44 anni non si è mai sposato e non ha mai avuto una donna «Non ho mai capito quanto stessi male quando ero più giovane. La mia famiglia e gli amici intimi non mi ha fatto sentire diverso», ha raccontato Mohammad al The Sun, «É stato solo quando ho iniziato a lavorare e ad andare fuori che ho cominciato a sentirmi davvero male sul modo in cui venivo guardato».

Da piccolo non si poteva permettere una visita dal dottore e solo da adulto ha avuto la possibilità di capire di cosa si trattasse. La sua patologia è un'emangioma, un tumore benigno riempito di vasi sanguigni anomali; il tumore è inoperabile e ora lui vive da emarginato con le due sorelle nella speranza che un dottore possa aiutarlo. Sembra che il dottor Milton Waner, un chirurgo plastico e direttore del Birthmark Vascular Institute, di New York, possa fare qualcosa: «La sua condizione è abbastanza rimediabile. Se non curata, la sua condizione peggiorerà».  Ha poi aggiunto:«Mohammad avrebbe bisogno di interventi chirurgici multipli», ma per lui sembrano esserci speranze.

* Fonte Leggo

Sfigurato da un tumore al volto: ''Mi sento emarginato''sento

Sfigurato da un tumore al volto: ''Mi sento emarginato''sento

Sfigurato da un tumore al volto: ''Mi sento emarginato''sento

Sfigurato da un tumore al volto: ''Mi sento emarginato''sento

Vedi anche:

Uomo assume le sembianze del fumetto 'La cosa'

Uomo assume le sembianze del fumetto 'La cosa'