scuolazoo.com

Notizie incredibili

 

Pensa di avere un cancro all'utero, quel che trovano i medici è sconcertante

Una delle emergenze mediche più insolite di sempre. Questa è la storia di una 24enne che piuttosto scossa si presenta al pronto soccorso convinta di avere un brutto male. La mattina, infatti, appena svegliata aveva avvertito qualcosa di strano nelle sue parti intime, un qualcosa che fino alla sera prima non c’era.

Al tatto le sembrava una enorme ciste. La ragazza in lacrime implora i medici di aiutarla. Da un primo controllo qualcosa di anomalo emerge e i medici decidono di intervenire subito operandola, asportando così la parte per farla analizzare e capire come fosse cresciuta così in fretta.

L’intervento ha dato però un risultato inatteso: i medici trovano all’interno della parti intime qualcosa che non si aspettavano di certo, una cipolla.

Quando è stata informata che non aveva alcun cancro, ma piuttosto una cipolla, la paziente non ha mostrato alcun segno di piacere o gratitudine per essere stata curata così velocemente e liberata dalle sue paure dice il referto dei medici.

Invece dava segni di rabbia, causata dalla stessa ragione che ha causato la presenza di questo inaspettato vegetale in un giardino tanto insolito.

Sembra che il suo consorte e lei avessero abbondato nel consumo di alcool nella serata precedente, e che lui sia andato via durante la notte lasciando lei in un sonno profondo sul letto. La rimozione di una cipolla da un mazzo di suoi simili appese ad una parete, e il suo conseguente inserimento, era stato il suo gesto di saluto.


Please install the Flash Plugin

 

Come un elfo: si fa operare per ottenere le orecchie a punta

CANADA - Con le sue storie leggendarie, ambientate nella Terra di Mezzo, lo scrittore JRR Tolkien ha conquistato migliaia di fans appassionati. I film tratti dai suoi romanzi, "Il Signore degli Anelli" e "Lo Hobbit", non hanno fatto altro che ingrandire le schiere di appassionati dell'universo fantasy da lui creato. La giovane Melynda Moon di Ontario, Canada, è senz'altro una di questi. Nell'agosto 2011, la 23enne canadese ha, infatti, speso 300 € per sottoporsi ad un'operazione chirurgica, durata più di due ore, che le ha donato orecchie a punta, proprio come alcuni personaggi dei suoi romanzi preferiti. Da allora, la giovane donna crede veramente di essere la reincarnazione di un elfo della Terra di Mezzo.

bluewin.ch


 

Operata 62 volte al seno, ora rischia la vita: ''Sono pentita''

LOS ANGELES - Quando è troppo è troppo. Aveva deciso di sottoporsi ad un intervento per ingrandire il seno e dare una svolta alla propria carriera, ma ora Elizabeth Starr, 43enne modella e pornodiva, è pentita della propria scelta. Dopo il primo intervento diversi problemi di salute l'hanno costretta ad altre 62 operazioni.

La donna, madre single di tre figli, quindici anni fa si era sottoposta ad un intervento, nel frattempo dichiarato illegale, di ingrandimento del seno con l'ausilio di fili di polipropilene. Il chirurgo, però, rimosse per sbaglio anche una parte dei tessuti, che rimasero infettati. Dopo pochi giorni, i primi, allarmanti dolori alla mammella destra: «Si stava arrossando e l'infezione si allargò, e non potevo neanche tornare indietro, perché nella sinistra l'impianto si era posizionato perfettamente», racconta la Starr.

La carriera di Elizabeth andò avanti, ma la donna accusava spesso dolori e fu costretta a farsi monitorare con attenzione dai medici, che per permetterle di vivere l'hanno dovuta operare ben 62 volte. «In tre casi ho anche rischiato seriamente di morire», ricorda la pornostar.

Con il genere di intervento a cui si è sottoposta Elizabeth, il seno può continuare a crescere ininterrottamente, e questo è proprio il caso della donna, che ha accusato altri problemi di salute: «Soffro cronicamente di dolori alla schiena a causa del peso».

La Starr si sente una vittima e invita le altre donne a non imitarla: «Sono stata raggirata da chi mi ha operato la prima volta e sono pentita di ciò che ho fatto. Mi ha rovinato la vita e quasi ucciso. Ora l'unica soluzione sarebbe la mastectomia, ma con questo seno devo mantenere i miei figli, cos'altro potrei fare? E non vorrei mai dover camminare in strada e subire gli sguardi accusatori della gente che penserebbe 'Te la sei cercata'».