scuolazoo.com

Notizie incredibili

 

Elina, 20 anni, va a letto con tre studenti alla settimana: vince una scorta di preservativi

LONDRA – Un riconoscimento speciale per una studentessa dell'Exeter University di Londra. Elina Desaine ha vinto 500 sterline, una cassa di alcool e una fornitura di preservativi per un anno per aver impressionato gli organizzatori di un concorso raccontando di essere andata a letto con tre ragazzi alla settimana. 

Elina racconta a Metro Uk di aver fatto l’amore solo con due persone prima di entrare all’università. Arrivata alla Exeter, Elina ha lasciato il suo ragazzo “perché volevo essere in grado di fare quello che volevo” ed ha iniziato ad apprezzare lo “sharking”, termine usato tra i giovani inglesi per sedurre gli studenti più giovani.
Elina, 20 anni, è sempre alla ricerca della sua prossima preda: “Cerco di mantenere una lista con tutte le mie conquiste così non mi dimentico. A volte però, devo mettere delle descrizioni o dei punti interrogativi al posto dei nomi”. Il titolo le è stato assegnato dal sito Shag At Uni.

 

Preservativo usato lanciato dalla finestra rompe vetro di auto in sosta -Foto-

CINA – Un preservativo usato lanciato dalla finestra avrebbe “frantumato” un parabrezza di un’auto in sosta. Questa incredibile storia ( a rompere il vetro non potrebbe essere stato qualche altro oggetto?) la racconta la versione britannica di Metro. Il tabloid racconta che il proprietario, dopo aver trovato il preservativo usato sul parabrezza scheggiato, ha denunciato l’accaduto alla polizia.

Aggiungendo al danno la beffa, l’uomo ha dovuto sborsare circa mille yuan  (più di cento euro) per riparare il vetro della macchina che era parcheggiata a Jiande, città cinese della provincia di Zhejiang.

Il contraccettivo sarebbe caduto sull’auto lo scorso martedì e sarebbe stato lanciato da un edificio delle vicinanze.

blitzquotidiano.it


 

Preservativi lavati e riutilizzati, così le squillo combattono la crisi

MARTINSICURO (TERAMO) - Profilattici già utilizzati venivano lavati in casa da prostitute e poi opportunamente rilubrificati con vaselina e riposti nelle scatole originali così da farli sembrare nuovi e riutilizzarli con ignari clienti. La singolare scoperta è stata fatta dai carabinieri della stazione di Martinsicuro nel corso dell’ennesimo blitz anti-prostituzione condotto sul lungomare della frazione di Villa Rosa e in alcune abitazioni del centro costiero abruzzese.

Nel corso del blitz, i carabinieri e agenti della polizia municipale hanno identificato quindici prostitute intente in strada ad adescare i clienti, ma tra di loro hanno scovato anche una donna il cui marito, un teramano, aveva denunciato l'allontanamento. Che sia finita in strada volontariamente, adesso, dovrà essere lei a dirlo alle autorità competenti che vogliono vederci chiaro. Sicuramente suo marito si è recato in Questura, a Teramo, per denunciare l'allontanamento della moglie, una donna di origini cinesi. La denuncia è di pochi giorni fa.

Ulteriori verifiche saranno pianificate nelle prossime settimane con mirati blitz tesi a stroncare la dilagante prostituzione in strada e non solo.

Please install the Flash Plugin

Guarda anche: