scuolazoo.com

Notizie incredibili

 

Sesso, gli uomini con la pancia durano di più: ecco qual è il segreto

Qualche chilo di troppo tra le lenzuola aiuta specialmente se sei un uomo e hai un po' di pancetta. Si è già dimostrato che alle donne non dispiacciono gli addominali «con la tartaruga rovesciata», ora però dalla Turchia arriva uno studio secondo il quale gli uomini con la pancia durano di più a letto: circa 8 ore in più in un anno rispetto a quelli magri. Di conseguenza le donne che fanno sesso con gli uomini cicciottelli provano più piacere e hanno una media di 100 rapporti l’anno.

LO STUDIO Il segreto è nel tessuto adiposo dell’addome, che produce estradiolo, un ormone in grado di far durare di più il rapporto sessuale ritardando l’orgasmo. Quindi più hai grasso, e più il sesso sarà lungo. Per arrivare a questa conclusione i ricercatori turchi hanno studiato per un anno e mezzo un campione di 200 uomini rapportando l'indice di massa corporea con le prestazioni sessuali.
Enrico Brignano - L'uomo moderno: la bellezza e la pancia
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link: Installa Flash.
 

Ecco cosa accade dopo la morte secondo uno degli scienziati più grandi del mondo

Robert Lanza, il terzo scienziato più grande al mondo, ha pubblicato un libro, che su Internet sta riscuotendo un grande successo, in cui viene esposta la sua tesi riguardante la vita dopo la morte. Egli ha affermato che, anche se il corpo un giorno smette di vivere, la nostra vita va avanti per sempre tramite la nostra coscienza. Come si può leggere nel suo sito web, secondo lo scienziato la vita non termina con la morte del nostro corpo, ma andrà avanti all’infinito. Questa tesi ha suscitato grande meraviglia e stupore nella gente e anche molta curiosità.

Lo scienziato che ha elaborato questa teoria è molto famoso anche per i suoi studi  sulle cellule staminali e anche per aver clonato molte specie animali in via d’estinzione. Nell’ultimo periodo però ha spostato la sua attenzione sulla fisica, la metafisica e sulla meccanica quantistica. Da questi nuovi interessi è venuta fuori questa nuova teoria che possiamo considerare senza dubbio rivoluzionaria.

Il principio base di questo pensiero è che la coscienza e la vita sono degli elementi fondamentali per il nostro universo e che non è l’universo che crea la coscienza ma è esattamente il contrario. E’ proprio così, secondo questo grande colosso della scienza è la coscienza che genera la materia che ci circonda e dunque l’universo stesso.

Inoltre, lo scienziato ha elaborato una nuova visione dello spazio e del tempo affermando che essi sono degli strumenti della comprensione che portiamo sempre in giro con noi “proprio come fanno le tartarughe con i gusci”. Dunque ciò che lo scienziato vuole far capire è che secondo lui non esiste la morte della coscienza ma è solo un’idea degli uomini che pensano che essa muoia insieme al corpo. La coscienza esiste al di fuori dello spazio e del tempo ed egli afferma anche che esistono vari universi e che se in un universo il corpo di una persona è morto, in realtà in un altro universo potrebbe essere vivo e alimentato dalla coscienza che è passata da un universo all’altro.

curiosone.tv

Lo scienziato Robert Lanza

La teoria del biocentrismo (in lingua inglese):

Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link: Installa Flash.

 

 

Studio rivela: Non rifare il letto fa bene alla salute. Ecco perché

INGHILTERRA - Diciamoci la verità, rifare il letto la mattina prima di uscire è una delle incombenze più noiose del pianeta. E, se andiamo di fretta, ci fa anche perdere minuti preziosi. Eppure, non rifarlo, è spesso causa di sensi di colpa, per i più diligenti, o di liti con madri o partner, per tutti gli altri. Arriva però dalla Kingston University di Londra uno studio che potrebbe stravolgere queste dinamiche insieme alla percezione che abbiamo del famigerato letto disfatto.

LO STUDIO DELLA KINGSTON UNIVERSITY – Secondo questa ricerca, infatti, non rifare il letto al risveglio, lasciando coperte e lenzuola alla rinfusa, fa bene alla salute, specialmente a quella dei soggetti allergici, perché crea un ambiente inospitale per gli acari della polvere che, invece, proliferano in ambienti umidi. Basti pensare che possono esserci circa un milione di questi microscopici parassiti nei materassi che non prendono aria.

ACARI, SALUTE E LETTI DISFATTI – «Per gli acari le condizioni dentro al letto sono migliori rispetto a quelle fuori – ha spiegato il biologo Stephen Pretlove, autore dello studio e direttore del laboratorio di scienza della tecnologia applicata agli ambienti dell’Università di Kingston – Lasciandolo in disordine, queste condizioni diventano uguali a quelle del resto della stanza più rapidamente. Gli acari, infatti, possono sopravvivere solo ricavando l’acqua di cui hanno bisogno dall’ambiente. Per farlo, usano piccole ghiandole poste sulla superficie del loro corpo. Lasciare il letto sfatto durante il giorno è sufficiente a eliminare l’umidità da lenzuola, cuscini e materassi. Così gli acari si disidratano e poi alla fine muoiono». E se lo afferma la scienza, anche i maniaci dell’ordine dovranno farsene una ragione. Per la gioia degli inguaribili pigroni che hanno adesso una scusa bella e pronta per non rifare il letto. In fondo, per la salute questo ed altro.

nonsonocurioso.it

Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link: Installa Flash.