scuolazoo.com

Notizie incredibili

 

Fare troppo sesso accorcia la vita, due studi shock spiegano il motivo

NEW YORK - In tutte le attività della nostra vita dovremmo mantenere un comportamento equilibrato. Anche nella pratica del sesso.
Fare troppo sesso, o farne troppo poco, infatti, provoca danni alla salute, anche molto gravi: a dimostrarlo ci sono due studi 'made in Usa' che mettono in evidenza come fare troppo sesso provochi un invecchiamento precoce, e come, d'altra parte, poca attività sessuale provoca un deperimento di alcune cellule fondamentali del nostro organismo. 
Le due ricerche sono state eseguite dalla Stanford University in California e dall'Università del Michigan.
La Stanford University:

Please install the Flash Plugin

 

Scoperto il segreto: ecco perché il sedere diventa grosso, non c'entra il cibo

ISRAELE - Tra i vari effetti collaterali di passare troppo tempo seduti, magari a una scrivania, ce n'è uno del tutto inedito: tante ore sulla sedia farebbero aumentare le dimensioni del posteriore. Secondo gli scienziati dell'Università di Tel Aviv, si tratterebbe di un processo di "espansione cellulare" per cui più tempo si passa seduti più il grasso delle natiche si espande. A provocare l'effetto, la pressione del corpo sulle cellule, che aumenterebbero fino al 50% di dimensioni. Tra gli obiettivi della ricerca, ha spiegato il professor Amit Gefen, del Dipartimento di Ingegneria Biomedica c'era quello di dimostrare che un cattivo stile di vita può essere più dannoso di una cattiva alimentazione.

Please install the Flash Plugin

 

Studio rivela: ''La voce delle donne provoca stanchezza nel cervello degli uomini''

REGNO UNITO - La frase “non posso più sentirti parlare” ha adesso un fondamento scientifico. La voce femminile provoca stanchezza nel cervello dell’uomo.

Così, tutti gli uomini che non ascoltano le proprie mogli o compagne e che fino ad oggi hanno cercato una scusa per metterle a tacere, adesso potranno mostrare che anche il problema è da individuare nella costituzione biologica del cervello e della voce della donna. Per questo, il cervello dell’uomo si stanca quando sente la voce di una donna.

Certo, si tratta di una tesi “scomoda” per l’universo femminile ma, come riportano alcuni quotidiani internazionali, il professor Michael Hunter, dell’Università di Sheffield (UK), non ha dubbi: la voce femminile ha dei toni più complessi di quella maschile, che coinvolgono tutta l’area uditiva del cervello. Al contrario, la voce maschile, interessa solo una piccola parte del cervello.

Secondo Hunter, questo è il motivo per cui le donne si lamentano spesso che gli uomini non le ascoltano e, dunque, non hanno nessuna colpa per quella che può apparire come una mancanza di attenzione. Lo studio scientifico ha infatti dimostrato che l’uomo non può ascoltare a lungo una donna parlare per motivi biologici.

Lo studio è stato condotto con tecniche di risonanza magnetica nucleare, che ha permesso di individuare le diverse aeree del cervello che si attivano per la voce maschile e femminile. Inoltre, è emerso che gli uomini sono più diretti mentre le donne tendono a girare attorno a ciò che vogliono comunicare.

L’autore dello studio ha spiegato che la donna emette suoni con una gamma di frequenze più complessa di quella dell’uomo uomo a causa delle differenti dimensioni e forma delle corde vocali e della laringe.

Alla luce di questi risultati, un consiglio per le donne: per riuscire a intrattenere una conversazione con il vostro partner, cercate di essere “leggere”. Provate a parlare con intervalli di tempo piccoli. Forse, così, riuscirete a farvi ascoltare. In caso contrario, il vostro uomo penserà che parlate troppo.

Guai a non assecondarle...

Please install the Flash Plugin