«Aiuto, mia moglie è sparita» (ma era andata a letto con un passante)

litigioBOLZANO (5 settembre) - Disavventura boccaccesca per un turista tedesco che era arrivato in Alto Adige con la moglie per passare qualche giorno in montagna. Tutto è iniziato in tarda serata con un litigio lungo la pista ciclabile fra Appiano e Bolzano.

L'uomo ha accusato la giovane moglie di avere alzato un po' troppo il gomito durante la cena e la donna lo ha insultato. Dopo l'alterco, l'uomo si è allontanato seccato, ma dopo un centinaio di metri, anche preoccupato per il buio è tornato indietro, senza più trovare la moglie.

Il turista ha dato subito l'allarme per la scomparsa, mettendo in moto così una cinquantina di soccorritori, tra pompieri e forze dell'ordine, che hanno setacciato l'intera zona tra Appiano e Bolzano, senza venire a capo di nulla. Poi, verso l'alba, da un dipendente di un albergo di Bolzano viene segnalata la presenza di una donna dai tratti corrispondenti a quelli della scomparsa; una segnalazione confermata dai fatti. La turista stava dormendo tranquillamente in una camera dell'albergo tra le braccia di un connazionale.

Quando è stata svegliata la donna si è resa conto di quanto accaduto. È stato difficile per i vigili del fuoco spiegare la situazione al marito disperato, che pensava già al peggio. Secondo una prima ricostruzione dei fatti la donna, una volta visto il marito allontanarsi, avrebbe fatto l'autostop salendo sulla prima macchina fermatasi. Alla fine la turista avrebbe deciso di trascorrere la notte con l'uomo. La coppia è ripartita subito per la Germania, ma non insieme. La vacanza si è conclusa con una richiesta di separazione.

* Fonte IlMessaggero