scuolazoo.com

Notizie incredibili

 

In attesa di partorire fa sesso col partner sul letto d'ospedale

USA - Avventura hot per una coppia britannica, colta a fare sesso in un letto d'ospedale. La donna, in stato di gravidanza avanzata, e il marito, erano al St. Michael's Hospital di Boston, in attesa di un parto indotto. I due sono stati "beccati" da un'addetto alle pulizie, che ha sentito rumori sospetti provenire da una stanza del reparto di pronto soccorso maternità.

L'operatore ha segnalato la cosa alla direzione, ma è stato informato che nella struttura non ci sono regole che vietino il sesso nel reparto, come riferisce la stampa britannica. Un portavoce della struttura ha sottolineato l'importanza di preservare la privacy di tutti i pazienti. «Non abbiamo ricevuto alcuna lamentale a proposito di questo problema», ha detto al Daily Mail.


Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link: Installa Flash.
 

Ha mal di testa e convulsioni: i medici scoprono che ha un verme di 10 cm nel cervello

INGHILTERRA - Ha una tenia nel cervello e i medici lo scoprono dopo 4 anni. Un uomo londinese di 50 anni per diverso tempo ha sofferto di forti mal di testa, convulsioni, perdite di memoria e dell'olfatto. I medici lo hanno sottoposto a diversi test, ma tutti risultavano negativi. Dopo diverse analisi si sono resi conto che qualcosa nel cervello di questo uomo era anomalo, non si trattava di una massa o di liquidi, ma di un animale. I dottori hanno diagnosticato la presenza di una tenia di 10 centimetri e sottoposto l'uomo a una cura farmacologica. La tenia è un parassita, che normalmente si contrae mangiando pesce o carne cruda e può dare diversi sintomi al paziente, spesso confondibili con quelli di molte altre malattie.
Vermi-robot e microchip nel cervello:
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link: Installa Flash.
 

Teenager fa coming out con l'amico e riceve risposta inaspettata: conversazione virale sul web

Per tre anni aveva tenuto quel segreto nel profondo della sua anima. Aveva 13 anni, era gay e non lo aveva mai rivelato a nessuno per paura di non essere accettato. Non era riuscito nemmeno a dirlo al suo migliore amico, il compagno di avventure con il quale negli ultimi anni aveva condiviso tutto.

Tutto meno quel segreto. Poi la decisione di confidarsi e di non mentire più. Almeno a lui. Una serie di messaggi per spiegarsi, quasi a giustificarsi, con il terrore di non essere capito. E infine la risposta, quella che non ti aspetti, quella che qualunque amico vorrebbe sentirsi dire. Quel: «Che importa, sei fantastico» che dà pace e conforto.

Il commovente scambio di sms tra due ragazzini di 13 anni è diventato virale dopo che la sorella di uno di loro ha postato la conversazione su Twitter. @paleveil, questo il nome dell'utente sul social, si è identificata come la sorella maggiore del ragazzino che, timoroso, ha fatto coming out con l'amico. «Questa conversazione tra mio fratello e il suo migliore amico mi riscalda il cuore. E hanno solo 13 anni». Dal momento in cui lo screenshot è stato postato, centinaia di persone hanno inserito il post tra i preferiti e hanno ritwittato lo scambio di messaggi, facendolo diventare un fenomeno della rete.

«Ho bisogno di dirti una cosa. Sono davvero sconvolto» si legge nel primo sms. «Che succede, fratello? Vuoi chiamarmi?» risponde l'amico. «No, ci sono i miei genitori nella stanza in questo momento. È veramente personale».

«Cosa c'è?» risponde. «Lo sto dicendo solo a te, quindi, per favore, non dirlo a nessuno. Mi fido di te fratello. Mi sento diverso. Non so come dirlo, ma realmente diverso. Non sento quello che i ragazzi sentono per le ragazze. Non è normale, giusto? :( Non lo so. Fratello non voglio che tu non sia più mio amico...io sento quello che i ragazzi provano per le ragazze... ma per i ragazzi. Mi sento così strano e sbagliato. Mi piacciono i ragazzi. È così imbarazzante da dire, ma questo è il mio segreto e io avevo così paura di dirtelo perché sei il mio migliore amico e fratello, non voglio che pensi che io sia strano e mi lasci andare».

La risposta dell'amico ha commosso il web. «Bro siamo amici da tre anni e sono contento che tu mi abbia detto questo. Chi se ne frega di quello che le persone diranno. Sei fantastico e il resto non importa fratello e io sono così felice che tu sia il mio migliore amico. Non avere vergogna, non c'è niente di cui essere imbarazzati. Non c'è niente di male a essere gay amico mio».

La conversazione è stata accolta da una serie di messaggi commoventi sui social. Lajfles, un utente, ha detto: «Mi avete appena dato una ragione per vivere #friendshipgoals». Il proverbio è vero solo in parte: chi trova un amico, quello vero, trova più di un tesoro.

ilmessaggero.it