scuolazoo.com

Notizie incredibili

 

Acquista la Ferrari via Internet ma è una truffa da 23mila euro

Sembrava un grande affare: una Ferrari per 23mila euro. Invece si è rivelata l'ennesima truffa via Internet, per la quale è sempre più difficile trovare i responsabili. L'unica cosa certa per ora è che c'è una vittima, un 54enne della Val Seriana che sul web aveva adocchiato l'annuncio della vendita di una Ferrari Mondial Cabriolet 3.2 del 1987 con 42.000 chilometri a 16.400 euro. E' cominciato un lungo scambio di e-mail con i (presunti) venditori, seguiti dall'invio di documenti (falsificati) di società inglesi e con numeri telefonici di appoggio. E infine della spedizione del denaro, con una serie di bonifici che hanno portato il totale a 23.256 euro. L'uomo, che ha continuato a vedere la Ferrari in vendita su altri siti e non ha più avuto notizie dei venditori, ha presentato denuncia. La polizia postale è risalita a un 61enne di Magenta e a un 42enne del Pavese. Ma la Procura ha ritenuto insufficienti gli indizi e ha chiesto l'archiviazione.

* Fonte Repubblica

Acquista la Ferrari via Internet ma è una truffa da 23mila euro

Acquista la Ferrari via Internet ma è una truffa da 23mila euro

Acquista la Ferrari via Internet ma è una truffa da 23mila euro

Acquista la Ferrari via Internet ma è una truffa da 23mila euro

Acquista la Ferrari via Internet ma è una truffa da 23mila euro

Vedi anche:

Acquista la Ferrari via Internet ma è una truffa da 23mila euro
 

Stuprano e torturano un ragazzo, denunciate due sorelle -Foto-

HUDSON - L'accusa per due sorelle di Somerset è quella di violenza sessuale ai danni di un uomo che avrebbero anche torturato con una pinza e costretto a bere urina. Loro sono Valerie M. Bartkey, 24, e Amanda L. Johnson, 17 anni, e rischiano condanna che potrebbe arrivare anche a 25 anni di carcere. 

Secondo gli atti del processo, la vittima, un ragazzo di 18 anni, si sarebbe trovato a casa delle donne il 1 ottobre scorso quando le sorelle lo avrebbero assalito con calci e pugni, poi avrebbero preso le sue scarpe e una sarebbe finita nel water, l'altra nel lavandino. Dopo un po' le due gli avrebbero portato una tazza con quella che dicevano essere limonata, ma che si è rivelata poi urina.

Successivamente le sorelle avrebbero costretto il giovane a spogliarsi per far sesso. A quel punto la Bartkey gli avrebbe tirato il pene con una pinza mentre la Johnson lo teneva fermo con una cintura. Le sorelle, infine, lo hanno minacciato di denunciarlo alle autorità per uso di marijuana se avesse parlato.

* Fonte Leggo

Stuprano e torturano un ragazzo, denunciate due sorelle -Foto-

Stuprano e torturano un ragazzo, denunciate due sorelle -Foto-

 

Lei chiama l'amante col nome di un altro mentre fanno sesso, lui la manda in ospedale

Parma- Durante un incontro d’amore ha sbagliato il nome del partner e l’uomo, un trentacinquenne parmigiano, l’ha aggredita a calci e pugni mandandola all’ospedale. E’ successo a Parma, vittima una donna di 34 anni medicata al pronto soccorso e dimessa con una prognosi di 10 giorni. La donna si era incontrata con l’amante per una cena romantica poi i due erano andati a casa di lei approfittando dell’assenza del compagno della trentaquattrenne.

Durante il rapporto però la donna ha pronunciato il nome sbagliato, chiamando il partner con il nome di un uomo, diverso non solo da quello dell’amante ma anche del compagno. La risposta del trentacinquenne è stata violenta: prima l’uomo ha distrutto parte del mobilio poi la rabbia sulla donna colpita a calci e pugni.

A sedare la lite è stato l’intervento della Polizia. L’uomo, già noto alle forze dell’ordine per possesso di armi improprie, è stato denunciato per maltrattamenti, minacce, percosse e danneggiamento aggravato.

* Fonte quotidiano.net

Lei lo chiama col nome di un altro mentre fanno sesso, lui la manda in ospedale

Lei chiama l'amante col nome di un altro mentre fanno sesso, lui la manda in ospedale